E’ elegante l’ottecento?

L’ottocento è elegante?
A Rovigo lo si crede ciecamente fino al punto di organizzare una mostra-evento: L’Ottocento elegante.
Arte in Italia nel segno di Fortuny, 1860 – 1890
Rovigo, Palazzo Roverella, 29 gennaio – 12 giugno 2011

Giuseppe De Nittis - Ritorno dal ballo 1870
Giuseppe De Nittis - Ritorno dal ballo 1870
Non siete riusciti ad andare a Parigi al Le Petit Palais a vedere Giuseppe De Nittis Elegant modernity allora non dovete perdervi l’evento rodigino!

L’Ottocento vitale ed elegante dei grandi salotti à la page, delle corse, dei balli e dei ricevimenti. E, al medesimo tempo, delle feste popolari, dei carnevali, dei balli mascherati e degli incontri tra le fronde, dei travestimenti e degli idilli. Poi l’Ottocento dei sogni popolato da carnose odalische e ammaliato dai conturbanti profumi d’Oriente.

L’altro Fortuny. L’eleganza nuova a Villa Badoer, Fratta Polesine (RO)
Marià Fortuny i de Madrazo noto anche col nome italianizzato Mariano Fortuny (Granada, 11 maggio 1871 – Venezia, 3 maggio 1949) è stato un pittore, stilista e scenografo spagnolo.
Fortuny si dedicò alle arti applicate e le sue opere riflettono lo stile floreale dell’epoca. Particolarmente interessanti sono le sue creazioni di moda: recuperando l’abbigliamento greco, le stampe di Morris ed i motivi decorativi catalani, Fortuny creò uno stile fortemente riconoscibile e caratterizzato da lunghe tuniche (delphos) realizzate con tessuti leggeri lavorati a sottilissime piegoline.

One Reply to “E’ elegante l’ottecento?”

  1. Pingback: L’ottocento è ELEGANTE!

Leave a Reply