La morte del pudore, il pudore della morte

Il pudore è morto!
Pudore: ancora qualcuno ne conosce il significato?
Mi ricordo quando pochi scrivevano e quei pochi che scrivevano nascondevano nel cassetto i loro scritti.
Il diario era segreto anzi segretissimo e speso aveva il lucchetto.
Oggi tutti pensano di avere molto da dire, tutti scrivono di tutto e pur di stupire si è disposti a raccontare la propria vita e gli eventi più torbidi della propria esistenza.
Tutti vogliono che tutti leggano.
Il diario è pubblico ed internet.

Se da un verso si è passati dal pudore alla morte del pudore dall’altro si è passati dalla morte pubblica al pudore della morte.
La vita era a stretto contatto con la morte: gli animali si uccidevano, le persone morivano in famiglia se non per strada. La morte era parte della vita.
Oggi la morte è occultata. Tutti scrivono di tutto ma non della morte. Chi deve accompagnare alla morte? Il medico!

One Reply to “La morte del pudore, il pudore della morte”

Leave a Reply