Sei minorenne? Internet gratuito!


L’Accademia dei Concordi è forse l’unico polo culturale di Rovigo, sicuramente il principale.
Basta vedere il programma quasi quotidiano proposto per rendersene conto!

Osservando però con attenzione gli argomenti, noterete che non sono presenti titoli di rilievo riguardanti tematiche attinenti alla tecnologia.
In effetti a Rovigo manca la possibilità di ricevere una formazione adeguata per non soccombere alla mannaia del Digital Divide.
Inoltre, purtroppo, per i ritmi di sviluppo della tecnologia, ridurre il gap (divario) sarà sempre più difficile se non si investe massicciamente in conoscenza tecnologica.

Ecco un esempio concreto e banale:
5 anni fa mi chiedevo: possibile che il maggiore centro culturale di Rovigo faccia pagare la connessione ad internet quando biblioteche in centri minori (nei miei ricordi di turista Paola in Calabria, Comacchio in provincia di Ferrara e Pavullo in provincia di Modena) in tutto il territorio nazionale offrivano già una connessione gratuita?

E dopo 5 anni?
La connessione ad internet all’Accademia dei Concordi è sempre a pagamento.
Però, se si è minorenni ed i genitori autorizzano, si può usare gratuitamente la connessione al Multispazio Ragazzi (la sede dell’Accademia dei Concordi di fronte al Teatro Sociale dedicata ai ragazzi)!

Riassumendo, a Rovigo:
i minorenni, probabilmente senza pre formazione adeguata (o pensate che quella fatta a scuola sia sufficiente?) e quasi sicuramente senza controllo dei genitori o di chi ne fa le veci, possono navigare gratuitamente
i genitori degli stessi ragazzi o chi ne fa le veci possono navigare solo a pagamente e senza possibilità di ricevere formazione in merito.

Leave a Reply