Sosta disabili: lite con due buone ragioni

sosta disabiliIeri a Padova ho assistito ad una lite per un parcheggio in un’area di sosta disabili. Sinceramente non conoscendo la legge in merito ma semplicemente ragionando con il buon senso mi sembravono entrambe motivazioni valide.
Vi spiego l’accaduto.
Premessa: ieri a Padova in zona ospedale il parcheggio multipiano era chiuso perché pieno.
Ho girato mezz’ora per le viette e finalmente ho trovato un bellissimo posto in rimozione forzata. Volevo lasciare un biglietto spiegando il perché di tale parcheggio ma non avevo né carta né penna ho semplicemente chiuso la macchina. Nella stessa via tutte le altre macchine avevano parcheggiato come me con lo stesso divieto.

Evento: in una sosta disabili c’era una macchina con esposto il contrassegno ed una persona a bordo. Arriva una seconda macchina da cui scende un disabile innervosito che afferma che quel posto di fronte a casa sua é a lui assegnato e non può essere occupato neanche da un disabile.
L’altra persona che era l’accompagnatore del disabile afferma che non conosceva questa regola e che avendo dovuto accompagnare la madre disabile in ospedale era l’unico posto che aveva trovato libero e sinceramente non era neanche troppo vicino.

A senso: un disabile ha diritto di avere un posto auto assegnato vicino a casa ma un disabile che deve andare in ospedale ha meno diritto?
In questo specifico caso, probabilmente l’accompagnatore ha lasciato il disabile davanti all’ospedale e quindi ha cercato un posto dove parcheggiare la macchina ed ovviamente il problema non si pone ma nel caso di un disabile autosufficiente che fosse arrivato da solo?

3 Replies to “Sosta disabili: lite con due buone ragioni”

  1. solitamente se un disabile ha un posto assegnato davanti casa sul cartello c’è segnato il numero di targa dell’auto. in caso contrario chi arriva prima si prende il posto…

  2. se sul cartello è indicato il numero di concessione, significa che quel posto è esclusivamente ed unicamente assegnato al disabile titolare di quella concessione e NON può essere occupato da nessun altro (disabile o meno che sia)!

Leave a Reply