Se Google dice NO: never ended story!

Ieri leggendo qua e là  sono poi entrato in Google Webmaster Tools ed ho utilizzato Request a review chiedendo inoltre informazioni in merito.
In poco tempo mi hanno tolto il bollo dell’infamia.
Che efficienza!
Ma oggi?
Eccolo lì presente per la seconda volta!
Inoltre cercando il mio sito in Google
Comunicati-Stampa.com malware
Bollato da Google ovunque!
Ho scaricato tutti i file in locale e li ho fatti analizzare da Spybot (e anche AVG): NIENTE!
Ho installato il plugin WP Exploit Scanner ed ho fatto analizzare tutto: NIENTE!
Ho risegnalato in Google Webmaster Tools con Request a review tutto quello che ho fatto, che non ho trovato niente e che non saprei fare di più, di indicarmi loro la corretta via!

Questi atteggiamenti di Google li posso capire. Si cerca di salvaguardare la massa a scapito di pochi. Se poi qualcuno è in buona fede, vorrebbe poter uscire dal tunnel ma non è un tecnico, non conosce l’inglese, non ha amici a cui chiedere, non ha conoscenze in Google, non …

Certo che ci vuole proprio poco per distruggere anni di lavoro su internet: basterebbe chiedere a qualcuno di inserire un malware (per non parlare della possibilità dei falsi positivi!) in un sito e segnalarlo a Google.

4 Replies to “Se Google dice NO: never ended story!”

  1. Due cose un po’ strane che mi viengono in mente:
    Ho approvato un commento di un sito che non conoscevo. Ora li ho rimossi tutti.
    Ieri Spybot segnalava un possible problema su alcuni file, poi ho aggiornato il db ed oggi sugli stessi file non segnala niente.
    safebrowsing usa lo steso db di Spybot?

  2. Pingback: Fetch as Googlebot – Malware details

Leave a Reply