Intervista a Mario Gerosa su Second Life

Lunedì al BarCamp Veneto ho sentito l’intervento di Mario Gerosa su Second Life.
Uno dei miei più grossi limiti è quello di non conoscere nessuno e ancor peggio di non ricordarmi mai nomi e cognomi di quei pochi che ho conosciuto.
Ma l’intervento di Mario Gerosa difficilmente me lo farà dimenticare.
Un modo asciutto di esporre, senza fronzoli e ricco di polpa!
Mi sono sentito in dovere di fare una domanda-osservazione e di placcarlo mentre scendeva dal palco carpendogli un biglietto da visita.
Ovviamente ieri gli ho scritto un’email chiedendogli la possibilità di pubblicare un’intervista ed oggi sono fiero di pubblicarla!

Ha ancora senso cercare di essere “i primi” in SL?
Attualmente c’è una vera e propria corsa per accaparrarsi l’attenzione dei media, conquistandosi i posti rimasti dei “primi”, cercando di meritarsi la qualifica della “prima azienda di calzature in SL”, di prima società sportiva, di prima società che realizza giunti per tubature ad essere presente in SL.
Contestualmente a questa ricerca spasmodica di essere primi, affiora però un’altra questione. Ormai le caselle dei “primi” si stanno esaurendo ed essere in SL diventa più una necessità che una virtù.
Prima esserci era un segno di distinzione, ora non esserci è indice di emarginazione, non essere in SL vuol dire essere out.
Di questi tempi inoltre prevale una sorta di “guerrilla marketing” che punta esclusivamente sull’esserci, e soprattutto sull’esserci in fretta. Quindi non è detto che quello che si costruisce sia di grande qualità, basta farlo in tempi brevi. Purtroppo, facendo così, si vanifica la riflessione su un’ipotesi di marketing ponderata, non si creano location ed eventi originali, e si rischia anche di creare degli ecomostri virtuali.

Hanno senso le architetture commerciali di SL?
Le architetture-totem di SL, pensate come icone pubblicitarie, sono tristemente vuote, e andrà riconsiderato tutto il modello di maketing interno, che per ora è piuttosto semplicistico, basandosi perlopiù sul ritorno di immagine ottenuto con poca spesa nel mondo vero.
Un altro grosso problema, che penalizza il marketing in SL, è la mancanza di un motore di ricerca sensibile. In SL non c’è l’equivalente di Google: o conosci il nome esatto di quello che cerchi, oppure non lo trovi. Sarebbe invece auspicabile creare un motore di ricerca più raffinato, che possa addirittura contemplare e calibrare le preferenze dell’utente.
Recentemente io e Laura Cassarà, un’ingegnere siciliana, abbiamo partecipato con un progetto per un motore di ricerca a un concorso per un businessplan indetto in SL. La nostra proposta consisteva nell’elaborare un motore di ricerca in grado di reindirizzare continuamente l’utente da un luogo all’altro, elaborando i suoi gusti e le sue preferenze.

Mario, confidando di riuscire a breve di farti qualche altra domanda, ti saluto e ti ringrazio.

Old Blogger is dead! AZZ!

Google nel blog ufficiale di Blogger ha pubblicato un post dal titolo
Old Blogger is dead! Long live Blogger!.
Sono e sarò sempre uno dei più grandi estimatori di Blogger e sto creando network (con taglio business) con Blogger ma per me il passaggio da vecchio Blogger a nuovo Blogger non è stato certo indolore e continua a darmi dei problemini non da poco.
Ho oramai quasi una quarantina di blog fatti con Blogger e per tutti i miei blog, tranne uno, la migrazione al nuovo Blogger è stata veramente importante.
Sicuramente la caratteristica più innovativa è la possibilità di comprare un dominio, anche senza spazio disco e banda ma con la possibilità di modificare il dns, e di creare dei network di blog che sembrano propri ma in effetti interamente gestiti da Blogger come spazio disco e banda!
Ad esempio il network www.comunicati-stampa.com costituito da migliori.comunicati-stampa.com, informatica.comunicati-stampa.com, turismo.comunicati-stampa.com, corsi-master-convegni.comunicati-stampa.com, … è fatto così.

Purtroppo tutto questo ben di Dio ha funzionato per tutti i miei blog tranne uno: il principale!
comunicati-stampa.blogspot.com il primo blog in Italia di comunicati stampa con 6000 post e 700 utenti abilitati!
Inizialmente la migrazione era fallita con la sparizione del blog, ma questa è acqua passata e tutto è tornato a posto (per approfondimenti leggi http://www.pivari.com/2007/04/23/blogger-mi-ha-obbligato-a-migrare/).
Però non è tornato tutto completamente a posto, il blog è stato migrato dal vecchio Blogger al nuovo Blogger.
Con il vecchio Blogger il sito ha sempre funzionato come un orologio svizzero, senza alcun problema.
Con il nuovo Blogger ogni volta che si tenta di postare un nuovo post o di cancellarlo (e spesso anche quando mando un invito ad un nuovo utente) Blogger sembra quasi andare in timeout restituendo un errore 502!

Se la sparizione del blog in toto non mi ha minimamente spaventato (un backup dove trovare il mio blog e ripristinarlo non è certo un problema) questo nuovo problema mi preoccupa per le seguenti ragioni:

  • ritornare solo per comunicati-stampa.blogspot.com al vecchio Blogger (dove funzionava tutto) non è più possibile 
  • ho usato i precedenti canali per segnalare più volte il problema ma questa volta non sembra siano stati in grado di risolverlo!
  • i miei utenti si stanno disamorando del servizio e ne utilizzeranno altri: due anni buttati.
  • come mai tutti gli altri blog funzionano e solo questo (che è di gran lunga il più grosso) no?

Questa domanda mi tormenta come mai tutti gli altri blog funzionano e solo questo (che è di gran lunga il più grosso) no?
Al momento ho trovato solo due plausibili risposte:

  1. la migrazione non ha funzionato perfettamente e c’è qualcosa che va sistemato
  2. il blog con il relativo database è troppo grosso e per le operazioni di nuova scrittura o cancellazione

Sinceramente sperovo di essere fuori strada e che in qualche giorno fossero stati in grado di risolvere tutto!
Il sospetto che si trattasse di un problema serio mi è venuto anche perché conosco un blog equivalente al mio nelle mie stesse condizioni da alcuni mesi!

Ho fatto una scelta drastica!
Ho spostato www.comunicati-stampa.com invecchi.comunicati-stampa.com ed ora in www.comunicati-stampa.com c’è una nuova scatola che attende di essere riempita!

Devi fare un video? Giralo in Second Life!

Oramai è più di un anno che ho un blog dedicato a Second Life dove cerco di farvi vedere come sempre più persone stiano cercando di trasformare SL in un set cinematografico.
Sicurmante il risultato finale è artiginale e di bassa qualità se confrontato ai risultati che si possono ottenere con la computer grafica 3D ma

  • i costi sono irrisori
  • non sono richieste conoscenze, programmi, hardware incredibili
  • in teoria ognuno, dotato di buona creatività può essere in grado di fare cose valide

Inoltre a livello di marketing si sfrutta quello che oramai Second Life è per tutto il mondo. Con la sua rete di siti, blog, appassionati. Con i media tradizionali che iniziano a dedicarvi sempre più spazio, …

E in Italia?
In questo post avevo preannunciato che girando un video musicale in Second Life per il suo nuovo album inworld.
Ed ora eccovi Bruci La Città di Irene Grandi!
Grande Irene!

Pedofilia virtuale è PEDOFILIA!

Gli investigatori stanno investigando sulla base di un servizio di una TV tedesca (Report Mainz il nome del programma) riguardante gruppi e membri SL che pagarebbero per sesso virtuale con ragazzi.
E’ ovvio che stiamo parlando di pedofilia virtuale dove non sappiamo la vera identità dell’avatar bambino (ne dell’avatar adulto).
E’ comunque un fenomeno morboso da tenere sotto controllo, inoltre per la legge tedesca il possesso di pornografia con minori “virtuali” è punibile fino a tre anni!

L’intero articolo da BBC News.

Mappa Walt Disney World

Incredibile questo mash-up segnalato da The Disney Blog!
Eccovi la mappa di Walt Disney World (Florida)!

Guardate l’immagine satellitare!

Il tutto realizzato con Le mie mappe fornito da Google Maps!

P.S. Questo progettino stato pubblicato anche da Boing Boing!

Il nuovo network Comunicati-Stampa.com

Google nel blog ufficiale di Blogger ha pubblicato un post dal titolo
Old Blogger is dead! Long live Blogger!.
Lunga vita al nuovo Blogger e sfruttiamo al meglio le sue potenzialità!
Il nuovo network Comunicati-Stampa.com è stato costruito su questa idea: sfruttare al meglio le potenzialità del nuovo Blogger!
I vecchi utilizzatori non vedranno differenze ma ora i blog risultano tutti domini di terzo livello del domino Comunicati-Stampa.com.
Ecco la lista dei servizi e dei nuovi url:
Comunicati Stampa http://www.comunicati-stampa.com/
I migliori comunicati stampa http://migliori.comunicati-stampa.com/
Comunicati stampa informatici http://informatica.comunicati-stampa.com/
Comunicati stampa e turismo http://turismo.comunicati-stampa.com/
Annunci Lavoro http://annunci-lavoro.comunicati-stampa.com/
Corsi, Master, Convegni http://corsi-master-convegni.comunicati-stampa.com/
Manifestazioni e Eventi http://manifestazioni-eventi.comunicati-stampa.com/
Interviste http://interviste.comunicati-stampa.com/
Foto prodotti http://foto-prodotti.comunicati-stampa.com/

I servizi offerti dal network comunicati-stampa.com sono e rimarranno sempre completamente gratuiti (richiedete la possibilità di pubblicare mandando un’email a info (at) comunicati-stampa.com).
Si tratta di un modello virale dove il vostro successo è il successo di Comunicati-Stampa.com.
Se i vostri comunicati stampa sono costruiti bene e sono interessanti i motori di ricerca li premieranno e di conseguezza premieranno il network.
Se otterrete risultati soddisfacenti continuerete a pubblicare con maggior impegno e parlerete del network ad amici.
Il sito principale del network www.comunicati-stampa.com ha tra le 800 e le 2000 visite giorno e questo grazie a voi ed all’interesse dei vostri comunicati.
I principali introiti ovviamente sono legati alle inserzioni pubblicitarie anche se le donazioni è stata introdotta la possibilità di far donazioni.
Comunicati-Stampa.com offre anche interessanti servizi aggiuntivi a pagamento. I principali sono:

  • la possibilità di consultare le statistiche nel dettaglio tramite Google Analytics e quindi di capire i motivi per cui i vostri comunicati stampa hanno ottenuto risultati o meno ed il tipo di risultato ottenuto.
  • la veicolazione professionale internet di comunicati stampa (in italiano e non con la possibilità di traduzioni).
  • la veicolazione professionale di video in internet.
  • formazione (anche via internet) per l’indicizzazione e qualsiasi tematica di internet marketing

Yahoo! Pipes permette di esportare in KML!

Pochi conosceranno e utilizzeranno Yahoo! Pipes.
E’ una magnifica applicazione web 2.0 con l’unico neo di non avere un brand trainante come Google ma che sa di vecchio come Yahoo!

Forse a voi sembrerà cosa da poco ma ora Yahoo! Pipes supporta come formato di output KML.

Per capire la portata di tale annuncio,

  1. Ricordatetvi che KML è il formato di Google Earth!
  2. Il blog ufficiale di Google Maps API blog ha riportato questa notizia ovviamente evidenziando che il kml può essere poi aperto con Google Earth o utilizzato con Google Maps

Un nuovo parco in centro!

A Rovigo c’è un nuovo parco in centro!
Dove?
Non c’è lo spazio fisico?

La verde Rovigo

Lo so, il fotomontaggio non è eccezionale.
Il professionista che l’ha realizzato mi aveva detto “dammi un po’ di tempo che ti faccio l’erba, gli alberi, le altalene, …”.
L’ho bloccato per non infierire ulteriormente.

I video, la TV e la pubblicità

La nuova Internet è rappresentata dal passaggio dalla lettura alla vista.
Sicuramente YouTube ha aperto la strada con il trionfo dei video, ora sembra l’ora della TV con Joost

Ma per l’utente finale si avvicina l’avvento della pubblicità.
Al momento la pubblicità è stata fatta da YouTube sempre fuori dai video ma sembra che questa estate le cose cambieranno:
“We’re looking at executions like a very quick little intro preceding a video, then the video, then a commercial execution on the backside of the content”
da Red Herring.

Anche per Joost la strada sembra segnata:
Joost has signed three-month contracts with a group of 31 big brand advertisers, including Procter & Gamble, Coca-Cola, Nike, General Motors and Visa. It will offer these marketers traditional units such as :30 mid-roll spots as well as unique formats, including a small digital overlay ad.
da clickz

Una guerra di religione: WordPress contro Blogger

Nonostante i problemi avuti con Blogger (con ancora qualche strascico) nella migrazione da vecchio Blogger a nuovo Blogger se tornassi indietro risceglierei Blogger.
Carico la dose: conosco benino WordPress (non sono ne un programmatore php ne un esperto css), sto parlando del famoso WordPress da installare e non WordPress.com, e valutando i pro ed i contro di WordPress e Blogger al momento sceglierei ancora il nuovo Blogger.
So che qualcuno mi prenderà per pazzo ma sarei ben lieto di scatenare un mezzo flame e di rispondere punto punto quindi, raccogliendo le due visioni, fare un post sulle due religioni (come linux contro windows).

Introducete qui i commenti!

P.S. Luca preferisce s9y.