La creativa Anna Casazza

Difficile che mi soffermi a descrivere mostre che si svolgono a Rovigo eppure questa mattina entrando in Gran Guardia ho notato qualcosa di diverso, una visione nuova di tematiche vecchie (la guerra e la morte).
Con più calma sono ritornato oggi pomeriggio con le bambine, obbligandole a partecipare.
Anna Casazza, disponibile, ci ha accompagnato descrivendoci la mostra con un linguaggio sempre idoneo all’interlocutore (bambini, adulti, anziani).
Curatissima la costruzione della mostra dove in modo semplice sono state create tre stanze delle emozioni e del ricordo.
Delicatissimo il semplice ritocco delle fotografie di gruppo o di bombardamento con delle X per cancellare, rimuovere, segnare la dipartita.
Anna Casazza – In memoriam
Meravigliosa la fotografia di famiglia con i nonni che non guardano la fotocamera ma la parete dove erano appese le fotografie dei figli periti in guerra come per dire ci sono anche loro.
Incredibile la fotografia delle sorelle fatta con la tomba del caro al cimitero come dire non siamo solo due, eravamo tre.

Questa mostra per la sua sensibilità è una novità a Rovigo e va vista!

IN MEMORIAM
La negazione della vita attraverso il segno della croce.
La fotografia di guerra e di morte viste nell’intimità di un archivio fotografico privato.

3 Replies to “La creativa Anna Casazza”

  1. E’ a dir poco meravigliosa. Una mostra speciale, ideata ed elaborata da una persona altrettanto speciale. Hai ragione, mancava e va vista!

  2. loro avevano valori e morale nn parlo dei solo soldati ma anche i civili l’artista e stata molto brava a trasformare quei momenti in foto in parole trasmettento la sua forza in esse e rendendole parte di lei brava

Leave a Reply