Natale è vicino

Da ex sportivo, appassionato di enigmistica e matematico ho un approccio semplicistico ai problemi: i problemi risolti sono sempre facili, quelli irrisolti diventeranno facili appena si sarà trovata la strada per risolverli.
Ovvero: la bellezza di un problema è trovare la strada per risolverlo (la sua risoluzione) non l’analisi del problema in se.

Oggi invece sembra che tutto sia problematico a priori e che ogni lavoro nasconda delle complessità inaudite: è l’esaltazione dei problemi complessi, l’esaltazione della specializzazione.

Vi descrivo cose una volta semplici che oggi sono ritenute complesse nella vita quotidiana:
potare una pianta è un problema, una bicicletta bucata è un problema, cucinare è un problema, mangiare è complesso (la scelta della dieta, le calorie, …), bere è complesso (la scelta dei vini, delle birre, delle acque, …), …

Semplice oggi vuol dire banale e nessuno vuol fare attività banali, tutti devono fare attività complesse.
Una volta si insegnava la scomposizione, un qualsiasi problema veniva scomposto in tante semplici attività e semplicemente risolto.

ATTENZIONE: frastornati da tutta questa complessità spesso si trascurano le cose più semplici: i VALORI (Natale è vicino).

Leave a Reply