è impossibile scappare dai luoghi in cui si nasce

se da grandi s’impara che nella vita è impossibile scappare dai luoghi in cui si nasce, dato che uno finisce sempre col ritrovarseli addosso come quei mantelli che i nostri contadini portano d’inverno, da giovani, per evadere, sembra che basti chiudere una porta.

Gian Antonio (Toni) Cibotto

Dall’introduzione Dieci anni dopo dedicata a Livio Rizzi, il poeta dei fiori, nell’edizione del 1980 di Cronache dell’alluvione – Polesine 1951, Marsilio Editori

Leave a Reply