I ragazzi del ’68, il sottoscritto ed i ragazzi internet

Ho partecipato ad una conviviale Rotary con un eClub e questo è stato il mio contributo che vi riporto come riflessione su I ragazzi del ’68, il sottoscritto ed i ragazzi internet

I ‘ragazzi del 68′ nel bene o nel male sono stati in grado di cambiare la storia d’Italia.
Io, tra le generazioni successive, sicuramente no ma soprattutto vedo ancora più ‘ingabbiate’ le generazioni contemporanee, i ‘ragazzi internet’.
Mi spiego meglio. Sebbene si dica e soprattutto i ragazzi credano che internet rappresenti il massimo della libertà e della possibilità di raggiungere tutto quello che si desidera a qualsiasi età, si può vedere anche in un altro modo.
Esistono nuovi mondi ‘preimpostati’, con paletti ben precisi, e sviluppati con mentalità anglosassone come: facebook, twitter, instagram, google, pinterest, …
All’interno di questi nuovi mondi si può emergere, si può diventare leader, … ma non si possono certo cambiare né crearne nuovi paritetici.
I giochi per lo più sono fatti.

Ma l’Italia ha due movimenti mondiali ancora di rilievo:
per quanto possa sembrare assurdo, la religione cattolica
e soprattutto slow food
Il tornare indietro, tornare alla terra, ai valori della terra, all’agricoltura, … si sta trasformando in un movimento mondiale anche filosofico. Vi consiglio soprattutto di seguire Terra Madre.

Leave a Reply