Da Internet 2D a Internet 3D?

Internet è sempre più multimediale e mobile. I PC o portatili sono una nicchia, il mouse anche. Si utilizzano sempre più smartphone e tablet con interfaccia touch (il dito) per accedere sfogliando.
Di consegnenza si legge sempre meno internet e si sfoglia sempre più ma …
ma i motori di ricerca si basano sul testo e questo vale per Google (l’unico motore generalista) ma anche per i motori interni ai social come Facebook, Twitter, Pinterest, …
quindi per piacere ai motori (e per essere segnalati dai motori) bisogna descrivere.

Questa la dicotomia di internet: internet è sempre più visivo e multimediale ma sempre più ancorato al testo.
Inoltre se consideriamo internet non solo un media contrapposto a giornali, tv, adv, … ma anche una nuova realtà dove comprare, acculturarsi, … la differenza con la realtà reale è lampante:

Internet è 2D, la Realtà è 3D

Eppure, al momento, di tutti i tentativi di mondi 3D, compreso il successo ottenuto da Second Life, ben poco è rimasto.

Computer ancora poco potenti, network troppo lento, interfacce utente preistoriche, …?

I problemi sono ancora tanti ma la via è segnata, basta vedere le evoluzioni in campo cinematografico e di conseguenza televisivo e nel settore dei video giochi.

Leave a Reply