ilGiornale.it: intervista ad Andrea Pontini

Andrea Pontini è il responsabile del recentissimo progetto Second Life di ilGiornale.it (il primo giornale italiano presente in SL).
Appena riceuto il comunicato stampa ho capito l’importanza del progetto in business tradizionali come i quotidiani ed ho chiesto la possibilità di un’intervista.
La disponibilità è stata massima e dopo un disguido iniziale RL (il numero di telefono comunicato era errato) ho telefonato ad Andrea Pontini.
L’approccio è stato molto disponibile ed aperto.
Da entrambe le parti sembrava un amarcord:
io con il mio tormentone SL = internet di 15 anni fa,
Pontini che paragonava l’euforia del progetto SL alla sua new economy (fondatore di Soldionline.it). Sembra che il progetto dato per abbandonato sia poi riemenso e portato a compimento grazie a giovani esperti SL trovati casualmente e buone birre ghiacciate per combattere il caldo opprimente 😉

Entrati in configenza mi sono permesso di avvisare di non trasformare questo importante ed innovativo progetto in un’ennesima isola desolata.
Andrea in tono di piacevole sfida mi ha detto “risentiamoci tra un mese”, io l’accetto e conto di risentirlo ogni mese in tutto il 2007!

C’è bisogno di un po’ di aria nuova, soprattutto nei settori legati alle competenze informatiche, in questa Italia e chissà se possa essere proprio ilGiornale.it ad iniziare questo faticoso cammino.

I lampioni e Rovigo

Solitamente non si gira una città guardando in alto e anche quelle poche volte che succede gli arredi urbani non sono certo il nostro punto di interesse.
Provate invece a fare questo esperimento a Rovigo e segnalatemi (o meglio inviatemi fotografie digitali) le tipologie di lampioni che non non vi ho qui proposto.
Noterete varietà molto strane, spesso caratterizzanti una via o un quartiere o una rotonda.
Non vorrei essere tra gli addetti al cambio lampade bruciate!

I d’epoca (spero non siano copie in stile)

Lampioni d'epoca a Rovigo
Lampioni d'epoca a Rovigo
Lampioni d'epoca a Rovigo

Gli antichi (vecchi e belli)

Lampioni antichi a Rovigo
Lampioni antichi a Rovigo

I classici (vecchi e brutti)

Lampioni classici a Rovigo
Lampioni classici a Rovigo

I moderni (meglio dei classi)

Tradizionale
Lampioni moderni a Rovigo

Pretenzioso
Lampioni moderni a Rovigo

I verdi
Lampioni moderni a Rovigo

Di design (o pretenziosi a secondo dei punti di vista)

In stile
Lampioni di design a Rovigo

Il globo
Lampioni di design a Rovigo

La piramide rovesciata
Lampioni di design a Rovigo

L’opera d’arte (sopra un rondò lastricato in pietre di fiume)
Lampioni di design a Rovigo

Il riflettente
Lampioni di design a Rovigo

Design e storia
Lampioni di design a Rovigo

Metamondi e standard

Prendo spunto da questa affermazione pubblicata su PI di Bob Sutor, vicepresidente del settore standard e open source di IBM
“Un sacco di gente guarda Second Life e dice facciamone uno anche noi.
L’ultima cosa di cui abbiamo bisogno è un sacco di modi di fare la stessa cosa. Abbiamo bisogno di standard su come teletrasportarsi da un mondo virtuale all’altro e portare con noi i nostri oggetti”.

1) Second Life: chi pro e chi contro?

Se consideriamo (come ho più volte affermato) Second Life come internet di quindici anni fa.
Il più problema più grosso non è certo al momento capire come si evolverà ma rispondere al seguente quesito: mi sta bene che Second Life sia di Linden Lab?.
E’ solo un problema economico e di giochi di potere futuri.
IBM ha da sempre dato il proprio appoggio e sembra che abbia già 300 sviluppatori ed ovviamente ora vuole delle garanzie di investimento.
Google non l’ha mai affermato espressamente ma ovviamente non è favorele e sembra che stia lavorando su Google Earth per trasformarlo in un metaverso. Potrebbe essere un’idea originale e potrebbe piacere ad architetti ed ad una grossa fetta di fascia di business.
Non ho mai letto affermazioni in merito da parte di Yahoo! e Microsoft. Ma non dovrebbero essere molto contenti di lasciare tutto in mano a Linden Lab

2) Alternative a Second Life

Ho già parlato di una possibile importante evoluzione di Google Earth.
Non c’è molto altro:
HiPiHi: progetto cinese sicuramente da non trascurare (soprattutto per i possibili numeri). Non lo vedo come vero competitor ma come piattaforma da acquisire o con cui fare partnership (un po’ come è stato con i motori di ricerca)
Entropia Universe: lo scaricai e provai mesi fa. A me non piacque, ma se compreato da uno dei grandi potrebbe trasformarsi in un valido avversario SL
There: lo uso da diversi mesi. Se sei un teen SL risulta palloso. There è semplice e spumeggiante con ragazzi giovani che non vedono l’ora di parlare con qualcuno. Non lo vedo come un possibile rivale di SL. Ovviamente potrebbe essere acquisito da un grande e trasformato ma ho forti dubbi.

Al momento quindi le possibili strade sono: svilupparlo da zero (o acquisendo un’azienda del settore o dei videogiochi non molto grossa ma promettente come tecnologi, si tratta comunque di un lavoro immenso), comprare od investire in Entropia Universe, confidare in sviluppi in Google Earth, mettersi il cuore in pace ed utilizzare al meglio quanto Linden Lab mette a disposizione.

Le affermazioni di Bob Sutor sono lungimiranti e giuste ma al momento non mi sembra vi siano tante alternative!
Forse è ancora prematuro parlare di esigenze standard.

Blogger e il video

Blogger ha pronta una nuova importante feature che al momento si può provare in draft.blogger.com!
Un nuovo tastino, come quello per le immagini, che permette di importare i video!

E’ una feature così importante?
Per noi forse no visto che potevamo introdurre il video in YouTube, Libero Video, Alice Video e quindi importarlo.
Per Google sicuramente si!
Così come le immagini importate via Blogger vanno ad alimentare Picasa Web (che non è certo Flickr ma …) e quindi il motore di ricerca image.google.com (tra i motori di ricerca più usati al mondo), i filmati potrebbero andare ad alimentare YouTube e video.google.com

L’Italia in tutti i siti che contano! Guerriglia Marketing?

Siamo forse riusciti ad organizzare un evento artistico/turistico in grado di catturare tutti i media internazionali?
Magari!

Quello che non è riuscito ai nostri politici, responsabili del marketing e della comunicazione è riuscito ad una sola persona!
Sto parlando non dell’arresto di un boss della malavita ma di quello che da tutti i media è stato definito il ninja mentre lui afferma di essersi ispirato a Robin Hood
Grazie a lui ora la BBC parla dell’Italia
news.bbc.co.uk/1/hi/world/europe/6746051.stm (ed è comprensibile visto che è stato toccato un eroe nazionale)
ma ne parla anche Boing Boing
www.boingboing.net/2007/06/13/italian_police_arres.html
e a breve chissà in quanti ne parleranno!

Forse non rubava ai ricchi per dare ai poveri, forse i prossimi anni non si divertirà molto, forse dell’Italia sarebbe meglio parlarne in altro modo, forse …
e se si trattasse solo di una strategia di Guerriglia Marketing 😉

AdWords senza sito!

Ed eccovi l’ultima trovata geniale di Google!

Siete una PMI, di quelle italiane molto P ed ovviamente non avete un sito (pare che un numero consistente di piccole e medie imprese (PMI) nel mondo non abbia alcuna presenza su Internet. Si parla di una percentuale che oscilla da 30% al 50%).

Vi piacerebbe fare un po’ di pubblicità su internet (amici paron di PMI vi hanno detto che costa poco e spesso capita di trovare clienti).

Eccovi la soluzione Google: AdWords senza sito!

Ovvero per poter fare una campagna AdWords non c’è bisogno di un vero sito ma è sufficiente una landing page ben fatta (e magari, speriamo a breve anche in Italia, collegata al carrello Google Checkout e alle statistiche Analytics).
Il nuovo servizio si chiama Pagine web per esercizi commerciali di AdWords
La vostra pagina sarà del tipo http://tuonome.googlepages.com

Ma che novità è?
I pezzi c’erano già tutti!
Vero, la novità grossa è che Google inizia a mettere insieme i pezzi e fornire mosaici sempre più interessanti per il business!

Demonizzare Second Life

Mi associo allo splendido articolo-campagna di Mario Gerosa (a cui avrei voluto rubare la splendida immagine 😉 ) e aggiungo le mie considerazioni.

E’ indubbio che la stampa italiana e sembra anche internazionale stia cercando di demonizzare Second Life.
Perché?

Facciamo un passo indietro. Quando cerco di descrivere SL dico semplicemente è una nuova internet e quando voglio far capire cosa si può fare oggi in Second Life dico ricordati di internet 15 anni fa.

Questo modo di visualizzare Second Life è già una risposta sul perché la stampa sta demonizzando Second Life.

Compito della stampa attuale è fare audience, rendere tutto uno scoop.
Vi ricordate come per anni aveva cercato di demonizzare internet?
E ora che magari ci sarebbe bisogno di porre l’accento su alcuni fenomeni?
Internet non fa più scalpore, notizia.
Cose importanti da dire ce ne sarebbero molte di più di 10 anni fa ma i giornali non fanno certo formazione (e chi la fa?).
Oggi tutti utilizzano internet, nel bene e nel male.
Quindi?
Bisogna trovare un nuovo capro espiatorio che faccia notizia e scalpore.
E dopo averlo osannato per mesi eccolo pronto per il sacrificio: Second Life!

Spero che la mia visione di SL (è una nuova internet) sia corretta.
In questo caso il tempo riuscirà a combattere anche la demonizzazione dei media!

YouTube su Google Maps

Questa idea/applicazione è incredibile!
Ho già scritto in precedenza sulla possibilità di utilizzare le Google Maps API con cartografie differenti (ad es. in MapWoW).
Ora immaginate di fare una mappa costituita di preview di filmati di YouTube in modo tale che cliccando sull’area parta il filmato YouTube.
Eccovi Youtube Slideshow on Google Maps!
map.fkoji.com/youtube/