Filmati in Google Earth: flash e geotagging?

Ho letto in un post nel blog ufficiale di Google che ora si possono vedere filmati YouTube in Google Earth.
Da sempre si possono vedere in Google Maps!
Non fate però l’errore di considerare questo annuncio una notiziola.

Se non sbaglio i filmati YouTube richiedono Flash.
Questo dovrebbe voler dire che Flash è stato introdotto in Google Earth.
Cavolo!

Non so da quanto tempo continuo a dire che uno dei limiti di Second Life è di non avere il supporto Flash!
Di non poter introdurre filmati YouTube, slide SlideShare, …
Si parlava di uno sviluppo di Google Earth in direzione metaverso e questa, se l’ho interpretata bene, è una validissima notizia.

Altro punto. Una delle cose più importanti nell’ambito della fotografia è il geotagging.
Macchine fografiche con gps possono creare album fografici che tramite Picasa vengono visualizzati su una mappa.
Estendendo il concetto si arriverà a cineprese con gps che creeranno filmati YouTube geotaggati!

Come Google cavalca i video

Sicuramente i video sono il fenomeno internet del momento.
Google, dopo aver comprato YouTube, ha il monopolio internet dei video.
Google aggiungerà AdSense (e quindi AdWorks) nei video.
Ma Google è anche in grado di dimostrare alle aziende come trasformare un video in uno strumento incredibile di comunicazione, pubblicità e formazione!
Ha realizzato splendidi video su numerosi propri prodotti/strumenti. Guardatevi ad es. Getting Starting su Google Maps.

[youtube]2o9OBeq5gnA[/youtube]

Non contento di aver realizzato video eccezzionali li ha raggruppatti in un minisito tematico di video su Google Maps.
http://www.google.com/intl/en_us/help/maps/tour/

C’è sempre da imparare dai grandi!

Carbonite, innovativo servizio di Backup online: intervista a David Orban

A fronte dei due comunicati dove si parla dell’acquisizione di Mozy da parte di EMC e dell’esclusiva italiana di Questar con Carbonite mi sono sentito in dovere di intervistare David Orban, CEO di Questar, per cercare di fornire indicazioni a possibili utilizzatori italiani di questi servizi di Backup online.

D: David quali sono, a tuo modo di vedere, i pro del nuovo servizio?

R: Carbonite è un servizio di backup trasparente e automatico, che per un costo annuo molto basso di €49.90 iva inclusa, permette di effettuare le copie di riserva dei file sul proprio pc, senza limitazioni di dimensione… 5GB, 10GB, 100GB che sia il disco del PC.
Le procedure di ripristino, sullo stesso PC iniziale oppure su uno nuovo, sono altrettanto facili e immediate. Queste sono in fondo le più importanti! Infatti, non mi interessa che i miei file siano al sicuro: voglio potervi accedere quando mi servono, quando li ho persi dagli archivi locali. Non è il backup che conta, ma il ripristino! 🙂

D: Carbonite quali sistemi operativi è in grado al momento di supportare e quali i piani di sviluppo in questa direzione?

R: Al momento è disponibile la versione per Microsoft Windows e la versione Macintosh entrerà nella fase di test entro un mese.

D: Domanda più cattivella: i server sono solo ed esclusivamente quelli di Carbonite?
Sono previste altre possibilità?

R: Il sistema è rivolto al consumatore finale non specialista che non vuole e non saprebbe nemmeno gestire i server per i backup. I dati risiedono sui server di Carbonite, con un grado di protezione elevatissimo, sia in fase di backup, che di immagazzinamento, che di ripristino.

D: Spiegami bene il significato di questo punto e le garanzie che Carbonite può fornire al cliente.

Le procedure di Carbonite per la gestione dei dati, dalla cifratura del traffico, alla crittografia dei dati, alle verifiche di accesso fisico al data center sono estremamente approfondite. Carbonite oggi gestisce diversi miliardi di file, con uno storage che supera il petabyte e un tasso di crescita mensile cumulativo che va a due cifre!
I clienti del servizio sono molto soddisfatti, proprio per la sua affidabilità unita alla sua semplicità.

Grazie David Orban
Carbonite offre la possibilità di provare il servizio gratuitamente per 15 giorni

Partito Democratico: le primarie su Second Life!

Le primarie per il Partito Democratico arrivano anche su Second Life.
La Fondazione Italianieuropei allestirà sulla sua isola (coordinate: Italianieuropei 50, 146, 24 oppure all’indirizzo http://slurl.com/secondlife/Italianieuropei/50/146/24/) un seggio elettorale con tanto di scrutatori. Il popolo virtuale degli avatar, dunque, potrà recarsi a votare per i reali candidati del Pd.

Le urne saranno aperte l’11 ottobre dalle 15 alle 23 e il 12 ottobre dalle 9 alle 13. I risultati elettorali saranno resi noti il 13
ottobre.

Persone eccezionali al Vintage Workshop

A Milano, l’11 settembre, durante il mio intervento alla 10ª edizione del Vintage Workshop® ho conosciuto un gruppo di persone eccezionali.
Un gruppo di persone che, per il solo piacere di farlo, si vestono solo esclusivamente con vestiti originale anni ’40 e Rockabilly ’50 e a volte si ritrovano da tutta Italia per il solo piacere di ritrovarsi in buona compagnia.
Eccoli!

Blogger vs WordPress.com

Sebbene abbia sempre usato e fatto uasare Blogger per il mio sito principale (Pivari.com) uso WordPress.
Mi trovo bene e ogni tanto vado in WordPress.com a valutare i vantaggi e svantaggi rispetto a Blogger (non è corretto confrontare WP che si scarica e si intalla rispetto a Blogger ed in ogni caso per quanto semplice installare WP, fare il backup del db mysql, installare i moduli, configurare i temi, … richiede delle competenze non da tutti).
Ho scoperto che ora anche con i blog creati con WordPress.com è possibile utilizzare domini propri!

Ero quasi intenzionato a spostare un mio blog su WordPress.com poi ho scoperto la tragedia!

Adsense, Yahoo, Chitika and other ads are not permitted to be added by users.
Adverts that may be inserted when using an external blogging program will be blocked.
Sponsored / paid posts including PayPerPost and ReviewMe are not permitted.
Sponsored / paid links are not permitted.
Text ads are not permitted.

Inoltre
A discreet link to your business in the sidebar or an About page is permitted.
One discreet link to Amazon per blog is okay, but if the primary purpose of the blog is to drive traffic to affiliate programs that’s not allowed. If you’re not sure, contact support.
Clicktrackers and any promotion of the “I made a million on the internet and so can you” type of advertising are expressly forbidden.
We have a very low tolerance for blogs created purely for search engine optimization or commercial purposes, machine-generated blogs, and will continue to nuke them, so if that’s what you’re interested in WordPress.com is not for you.

Purtroppo WordPress.com non è per me!
Non ci faccio i miliardi e qualche soldino guadagnato via AdSense non penso sia da condannare!

Halo 3

Cosa vi aspettereste dalla pubblicità ufficiale di Halo 3 per xbox 360?
Scene incredibili di gioco!

[youtube]vjhSp7xGsMc[/youtube]

Le aziende più visitate in Second Life

Lo splendido articolo ha riportato le 10 aziende più visitate di Second Life.
Vi riporto le prime tre con le visite settimanali stimate per alcune considerazioni.

  1. The Pond 11,808
  2. IBM 7,368
  3. The L Word 4,932

I numeri non sono esagerati ma iniziano ad essere significativi.
Tranne IBM le prime tre aziende non sono quelle che ci saremmo aspettati dalle campagne media.
Le altre sette in ordine Greenies Home, Pontiac, The Weather Channel, Nissan, Playboy, Virtual Holland, ABC Island.

La domanda è d’obbligo: cosa bisognerà fare per avere visitatori Second Life?
Quali sono le strategie migliori di Second Life marketing?