Il Rotary nell’episodio Pulvis et Umbra, terzo episodio della seconda serie, fa una figuraccia.
Quando Rocco va ad interrogare il padrone di casa della vittima, il signor Berto, probabilmente razzista e non amante di trans, di 62 anni che la vita un po’ la conosce, che affitta in nero sapendo che l’affittuario si prostituiva e che di conseguenza il suo alloggio veniva trasformato in un bordello. Viene accusato da Rocco di prendersi la stecca ed arriva la reazione: ma come si permette, io sono stato assessore in regione, sono un onesto cittadino che paga le tasse, sono un membro del Rotary, vanto amicizie molto in alto, per ogni eventuale incontro futuro prego rivolgersi al mio avvocato.

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *