Ritornò in sé

Avrebbe voluto saziarsi con le carrube di cui si nutrivano i porci; ma nessuno gli dava nulla. Allora ritornò in sé e disse: “Quanti salariati di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! Mi alzerò, andrò da mio padre e gli dirò: Padre ho peccato verso il Cielo e davanti a te; non sono più degno di essere chiamato tuo figlio. Trattami come uno dei tuoi salariati”.

Il surrogato della cioccolata: la carruba

I surrogati erano prodotti nazionali in sostituzione di prodotti importati.
I più famosi sono forse i surrogati del caffè dove il principale (l’orzo) oggi si è largamente impostato e, dopo un infanzia ad orzobimbo e orzoro, ora si può trovare in tutti i bar e nelle macchinette distributrici.

Ma che fine ha fatto il surrogato della cioccolata?
Se non ricordo male una volta era fatto di carrube.
Oggi è quasi impossibile trovare le carrube anche nei banchetti delle fiere dove una volta era frequente trovarle.