Smettiamola di brindare nei Flauti francesi (flûte) e libiamo nei lieti CALICI veneziani

calice veneziano 700Possibile che noi italiani abbiamo sempre brindato nei LIETI CALICI e ora brindiamo nei flauti francesi (flûte) magari con vini francesi carissimi, anche se spesso di qualità minore ai nostri migliori italiani Franciacorta e Trento DOC, ammirando le splendido perlage.

Beviamo nei calici come fece il Signore, anche se il Suo fu amaro, e come continua a fare ogni prete in tutte le messe.

Inoltre in tutto il mondo bevono soprattutto i nostri Prosecco, Asti e Lambrusco!

Champagne e Prosecco: brand di “bollicine” a confronto

Champagne è un brand costruito in secoli: nel 1670 dall’abate benedettino Dom Pierre Pérignon.
Prosecco è un brand costruito in decenni. Mi ricordo quando 30-40 anni fa mio zio trevigiano fece tagliare i suoi vigneti storici (raboso) per piantare prosecco. Da limitato a Valdobbiadene si è espando a Conegliano, poi alla pianura ed oggi è prodotto in Veneto e Friuli-Venezia-Giulia. Fosse per me lo estenderei a tutta Italia se vi fosse la richiesta necessaria.
Il prosecco è il vino italiano più esportato all’estero. Nel 2014 ha superato per la prima volta lo Champagne per numero di bottiglie vendute nel mondo.
Prosecco e Spritz sono legati a filo doppio e per questa ragione sono tra i pochi vini bevuti dai giovani ed il suo futuro non può che essere roseo: è destinato a scorrere a fiumi.
L’economicità del Prosecco è un altro suo pregio.
bollicineSe parliamo di bollicine i 5 leader a secondo delle fasce di prezzo sono: nei vini Champagne (le bollicine in questo caso si chiamano perlage) e Prosecco, nelle bibite Coca-Cola e Pepsicola, nelle acque frizzanti Perrier e Sanpellegrino (Nestlé).

P.S. a Modena a giorni inizierà Champagne experience. Con il costo del biglietto di ingresso giornaliero si può comprare una cassa delle altre bollicine.
Goût de Diamants, la bottiglia di Champagne da 1.8 Milioni di dollari. Non sono poche le bottiglie normali superino il migliaio di euro.

Bollicine vs Champagne

Lo Champagne è Champagne.
Il Prosecco è Prosecco.
E gli altri vini mossi tra cui lo splendido Franciacorta?
Nelle ultime campagne sembra che Franciacorta voglia accaparrasi Bolicine, il re delle Bollicine.

Guardate l’effetto nella newsletter Pambianco di
Bollicine vs Champagne.

Pambianco: Bollicine vs Champagne

Ci sono speranza di vittoria per la qualità nostrana?

Può la benzina costare più del prosecco o del latte?

Confrontiamo i prezzi di benzina, prosecco e latte: è possibile che costi più la benzina?

Oggi i prezzi medi in Italia della benzina si attestano attorno a 1,5 euro.
Il latte fresco di alta qualità ha un prezzo di poco superiore, latte a lunga conservazione molto, molto inferiore.
Sono sicuro che il Prosecco alla spina, quello di qualità non eccelsa per spritz e non ovviamente il Prosecco Superiore DOCG, si aggira su questi prezzi o di poco più alti.

Certo estrarre il petrolio nei posti più sperduti al mondo, raffinarlo e distribuire la benzina nelle vari distributori ha dei costi molto elevati.
Comunque non penso che allevare mucche per produrre il latte, che va pastorizzato e distribuito nei supermercati possa costare e valere meno.
Ed il Prosecco, una delle eccellenze italiane, anche se ora la zona di produzione è molto estesa comprendendo gran parte del Veneto e il Friuli Venezia Giulia, è strano che costi quanto un litro di benzina pensando alla cura nella coltivazione, alla complessità della vendemmia, all’imbottigliamento e la distribuzione.

Fatti questi confronti e ragionamenti riporto questa notizia estrapolata da internet e non verificata:
Oggi la benzina negli Usa costa mediamente 3,35 -3,50 dollari al gallone (circa 0,70 euro/litro).

Vino: brand di massa e brand di elite

Anche nel vino, mediamente, ci sono delle scelte di fondo per i brand: brand di massa o brand di elite.
Per i brand di elite: Champagne, Sassicaia, Brunello, Barolo, …
Per i brand di massa (una volta si diceva da pasto ma oggi non è più corretto): Chianti, Lambrusco, Prosecco, …

Mentre è una operazione molto complessa per i brand di elite di fare una versione popolare, il rischio di dequalificare il brand è molto grosso, immaginate una Ferrari famigliare o una Ferrari elettrica, è una strada molto battutta, per i brand di massa, fare versioni lusso.
Mi vengono in mente Prosecchi Millesimati, Lambruschi spumantizzati, Chianti invecchiati, …

Il lusso, soprattutto se per i mercati esteri, deve diventare super lusso.
Altrimenti un Prosecco Millesimato, un Lambrusco spumantizzato costeranno più di un FranciaCorta.