Date pad ai vostri bambini? lo fate per il loro bene?

Mi ricordo l’impatto come genitore quando entrando nei locali, soprattutto pizzerie, vedevo genitori da una parte che chiaccheravano e bambini dall’altra con pad che giochicchiavano e guardano video e film (oggi lo scenario è ulteriormente cambiato, i genitori non chiaccherano e guardano i rispettivi smartphone).
Per me era evidente: il dare pad ai bambini non era per il loro bene ma per l’egoismo dei genitori, non era per dare maggiori possibilità ai propri figli ma per creare momenti di tranquillità per i genitori.
Come padre tecnologico ho vietato (e sto vietando) pad e smartphone alle mie figli fino alle superiori. Comunque in una camera vi sono computer sempre connessi ad internet che possono utilizzare per motivi scolastici e raramente per divertimento.

Per anni le mie figlie erano viste come retrograde ed io e mia moglie come genitori che non capivano le opportunità che facevamo perdere ai nostri figli.

Oggi non si fa altro che parlare di cyberbullismo e di problemi legati all’abuso dell’utilizzo di connessione.

Inoltre ricerche iniziano ad affermare frasi per me da sempre scontate come “Bambini, troppo ipad può causare ritardo del linguaggio”

Insegnamo a programmare per sfruttare la tecnologia!

CodeScuola.it

Leave a Reply