Da Città Industriale A Città Turistica

Torino si sta trasformando da una delle poche città industriali italiane in una città turistica.
Ha sicuramente le carte in regola per poterlo fare:

  1. posizione geografica/paesagistica fantastica: attraversata da un Po dove lungo le rive è ancora meraviglioso passeggiare, collina a ridosso della città bellissima (che arriva oltre i 500 metri come Superga e l’Eremo), le alpi a meno di 100 km (spesso imbiancate) dove si staglia il Monviso
  2. patrimoni artistico di primissimo rilievo: museo egizio, reggie sabaude (patrimonio UNESCO), piazza San Carlo e piazza Vittorio Veneto, i principali artisti del movimento Arte Povera sono torinesi
  3. la Sacra Sindone ed il Museo dell’Automobile
  4. il cioccolato, il vino, lo slow food

Saranno sufficienti? Alcuni punti a sfavore:

  1. torinese falso e cortese, diciamo che l’atteggiamento mentale non è il migliore per il turismo
  2. Torino, per quanto ogni anno che la visiti la trovi sempre più bella e con nuove interessanti iniziative, non è Roma, non è Firenze e non è Venezia
  3. in questo momento tutte le città d’Italia si dichiarano città d’arte ed hanno 1/2 mostre all’anno interessanti
  4. non dimentichiamo che la città più turistica al mondo è Orlando (Venaria Reale non è Gardaland)

Leave a Reply