Bernard Moitessier e la Golden Globe Race

Sempre da RAI 5, Il denaro – Un’altra vita apprendo di Bernard Moitessier e della sua partecipazione alla prima edizione della Golden Globe Race, la prima regata intorno al mondo in solitario.
Dopo aver doppiato i tre capi e superato Knox che era partito con circa un mese di anticipo ed era sempre stato primo, con grande stupore del mondo intero, annunciò di non voler ritornare in Europa, abbandonando così la gara e le 5000 sterline del premio a vittoria praticamente sicura. (Wikipedia) per non declassare una impresa eroica a semplice competizione sportiva.
Proseguì quindi la rotta meridionale superando per la seconda volta il Capo di Buona Speranza e percorse un altro mezzo giro del mondo, senza scalo, fino a raggiungere il 21 giugno del 1969 dopo aver percorso 37455 miglia ( 69367 km ), Tahiti, nella Polinesia francese perché, come scrisse: «… sono felice in mare, e forse anche per salvare la mia anima».
La storia della celebre impresa si trova narrata nel suo libro più famoso, “La lunga rotta“, uno dei libri di mare più apprezzati e più letti al mondo, che ha fatto di lui un modello per intere generazioni di velisti.
(Wikipedia).

Leave a Reply