Puglia: vino e arte (suprematisti) al Vinitaly

Oggi giornata intensa al Vinitaly. Sempre più numeroso l’afflusso, gli stand sempre più stile albero di Natale tutto lucine e nastrini, probabilmente prodotti sempre più validi.

In un tale contesto è difficile attrarre l’attenzione. Come in tutti i settori questo giova ad i marchi principali e più conosciuti.

Uscendo dal padiglione della Puglia, mi ha attratto un piccolo stand, essenziale con dei vini con delle etichette molto originali. Ho visto subito che poteva trattarsi di opere d’arte, vini dei suprematisti russi.

Non avevo tempo, ne avevo già assaggiati ma mi è rimasta la curiosità di fare almeno quattro chiacchiere.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *