Con i rulli di tamburo per il cyberbullismo non ci stiamo dimenticano il BULLISMO?

Oggi sembra che l’unico problema sia il cyberbullismo. Sicuramente non è un problema minore soprattutto l’aspetto dell’utilizzo consapevole della tecnologia.
Ed il bullismo? Non esiste più?

Secondo un sondaggio online realizzato dall’UNICEF fra i giovanissimi, oltre il 90% di essi ritiene che il bullismo sia un problema diffuso nel proprio ambiente, e due terzi affermano di averlo subito in prima persona almeno una volta nella vita.
Il sondaggio è stato realizzato attraverso U-Report, una piattaforma digitale messa a punto per favorire la partecipazione dei giovani attraverso dispositivi loro congeniali come smartphone, tablet e pc.

Dal sondaggio emergono alcuni risultati molto significativi:

  • Un terzo degli intervistati considera normale rimanere vittime del bullismo, e una volta subito questo comportamento ha ritenuto di non dirlo a nessuno.
  • La maggior parte degli intervistati che ha rivelato di essere stato vittima di bullismo riferisce di averlo subito a causa del proprio aspetto fisico.
  • Il bullismo è collegato anche al sesso, all’orientamento sessuale e all’origine etnica.
  • Un quarto delle vittime ha dichiarato di non sapere con chi confidarsi.

Mi farò tatuare un mouse! DuoSkin

I tatuaggi vengono fatti anche per distinguersi.
Sicuramente pochi si farebbero tatuare un topo, forse ancora meno un mouse però un sistema di input per smartphone, tablet, tv, …?
DuoSkin del MIT ne propone di interessanti

Mi farò tatuare un mouse!

Tutti uguali o tutti diversi?

Quando ero un ragazzo per me era un valore riuscire ad essere diverso, non diverso per come apparivo ma diverso per come ero, per come pensavo.
Da genitore, anche se lo capisco, mi da fastidio vedere che mia figlia, pur sentendosi diversa, fa di tutto per apparire uguale.
Pensieri sparsi per cercare di introdurre Maddy Stuart aspirante modella

Una foto pubblicata da Madeline Stuart (@madelinesmodelling_) in data: