La mia prima barba dal barbiere

Non mi ero mai fatto fare la barba dal barbiere. Oggi non è così semplice:

  • bisogna trovare un vero barbiere e non un semplice parrucchiere
  • bisogna fidarsi (mi viene in mente un vecchio film western visto da bambino dove il cliente per fidarsi di più del barbiere gli tiene puntata la colt in mezzo alle gambe)

Ho scelto Peppino di Ischia.
Una bottega all’antica piena di attrezzi datati e di gabbiette di papagallini o canarini o …
Dopo la prima fase di tensione (mi sfigurerà?, diventerò una maschera di sangue?, …) ci si rilassa ed una sensazione piacevole e strana (il rumure del rasoio ad una lama sulla pelle, il pelo e contro pelo, la schiuma con il pennello, la matita emostatica, …).
parucchiere per uomo - Peppino

Ischia e motorini, moto, scooter, vespe, …

Ad Ischia per quanto possibile è sconsigliato l’uso della macchina soprattutto nel periodo estivo.
I turisti non campani possono sbarcare tranquillamente in auto, mentre per i residenti della regione Campania vige il divieto di sbarco e di circolazione di autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori.
I parcheggi sono al 99% a pagamento e quei pochi liberi sono a qualche km.
Di conseguenza i mezzi più utilizzati sono motorini, moto, scooter, vespe, …
Sono molti i controlli e questa categoria segue fedelmente il codice della strada: casco sempre in testa e ben allacciato, non più di due e massimo due solo quando concesso.
Questo essere ligi alle norme non è così rispettato in fase di guida come se un veicolo più smilzo potesse seguire un differente codice della strada e spesso vengono effettuati sorpassi azzardati.
Oggi uscendo dal cancello di casa, con la macchina lunga, ho dovuto occupare la carreggiata quindi effettuare una piccola retromarcia per poi ripartire.
Stranamente pioveva forte, dal cancello dopo la svolta a sinistra per non toccare la macchina parcheggiata ho fatto una piccola retromarcia, ho sentito un suono di clacson ovattato, ed in automatico ho iniziato ad andare avanti per liberare la corsia occupata. Un motorino con passeggero si è infilato (rischiando di farsi schiacciare) e il passeggero si è girato maledicendomi (il suono di clacson ovattato era sicuramente il loro).
Per fortuna sono sempre prudente e li avevo intravisti con la coda dell’occhio riuscendo a dare un colpettino di freno.
Però essere mandato a quel paese perché piove, ci si bagna e si ha fretta non è una buona ragione visto che vige un codice della strada che vale anche per gli autoveicoli più stretti!

Festa della Madonna del Carmine e processione ad Ischia

Domenica sera, ancora un po’ scossi per l’incisivo di Agnese abbiamo partecipato alla festa della Madonna del Carmine.
La speciale funzione è stata celebrata all’aperto nelle vicinanze della chiesa di Maria santissima del Carmine (troppo piccola per ospitare l’abnorme afflusso) seguita dalla processione che è scesa ad Ischia Ponte per poi risalire alla chiesa di partenza.
La processione è stato uno strano cocktail di momenti di festa (inframezzato da fuochi di artificio), di raccogliemento, di fatica, di suggestione, di colori, di suoni, di preghiera, di …
Un mini pellegrinaggio gioioso.
E’ incredibile come in alcune zone d’Italia le processioni non esistano quasi più e che si debba andare in vacanza per riscoprirle!
festa della madonna del carmine

L’incisivo di Agnese ed il dentista Ielasi

Questa mattina Agnese si è estirpata un incisivo. Non ho capito ancora come ma l’ho vista urlante e sanguinate.
Cosa fare mentre si è in vacanza in un’isola (Ischia) che si conosce poco o niente?
Sono andato dal fioraio!
Il fioraio sotto casa conosce tutti. Mi ha sconsigliato di andare in ospedale (non è il loro campo). Mi ha consigliato invece di provare con il dentista Ielasi. Abita vicino, è disponibile, … io ci proverei.
Sulla guida telefonica non c’era.
Esco con Agnese. Lei con un tampone in bocca ed un sacchettino con l’incisivo e proviamo l’ultima carta.
Suono all’abitazione, non risponde nessuno. E’ domenica, sarà in spiaggia.
Provo dal tabaccaio mi dice in che spiaggia provare, chiedo al bagnino mi dice a che ombrellone andare.
Nonostante fosse domenica e non ci fosse il dottore ma solo il figlio, la bambina sanguinante e l’incisivo hanno sortito l’effetto.
Giro di telefonate, apertura straordinaria dello studio ed in un’ora e mezza Agnese ha il suo incisivo (devitalizzato) in sede.
Speriamo regga!
Ringrazio la famiglia Ielasi per la disponibiltà nel momento del bisogno!
Ovviamente anche il tabaccaio ed il fioraio per le informazioni ed una vigilessa per aver trasportato mia figlia fino allo studio odontoiatrico.

Ischia è anche questo.

Fabrizio Pivari
www.pivari.com