L’incisivo di Agnese ed il dentista Ielasi

Questa mattina Agnese si è estirpata un incisivo. Non ho capito ancora come ma l’ho vista urlante e sanguinate.
Cosa fare mentre si è in vacanza in un’isola (Ischia) che si conosce poco o niente?
Sono andato dal fioraio!
Il fioraio sotto casa conosce tutti. Mi ha sconsigliato di andare in ospedale (non è il loro campo). Mi ha consigliato invece di provare con il dentista Ielasi. Abita vicino, è disponibile, … io ci proverei.
Sulla guida telefonica non c’era.
Esco con Agnese. Lei con un tampone in bocca ed un sacchettino con l’incisivo e proviamo l’ultima carta.
Suono all’abitazione, non risponde nessuno. E’ domenica, sarà in spiaggia.
Provo dal tabaccaio mi dice in che spiaggia provare, chiedo al bagnino mi dice a che ombrellone andare.
Nonostante fosse domenica e non ci fosse il dottore ma solo il figlio, la bambina sanguinante e l’incisivo hanno sortito l’effetto.
Giro di telefonate, apertura straordinaria dello studio ed in un’ora e mezza Agnese ha il suo incisivo (devitalizzato) in sede.
Speriamo regga!
Ringrazio la famiglia Ielasi per la disponibiltà nel momento del bisogno!
Ovviamente anche il tabaccaio ed il fioraio per le informazioni ed una vigilessa per aver trasportato mia figlia fino allo studio odontoiatrico.

Ischia è anche questo.

Fabrizio Pivari
www.pivari.com

One Reply to “L’incisivo di Agnese ed il dentista Ielasi”

Leave a Reply