Prime impressioni visitando la mostra #OssessioneNordica a Rovigo

Sto ripensando a quanto visto martedì mattina (25/2/2014) alla mostra di Rovigo: L’Ossessione Nordica.
L’ho vista volutamente in velocità, non per capire, senza gli occhi della mente, solo per analizzare cosa mi ha colpito.
I colori non sono i nostri, manca la luce del sole, del sole mediterraneo.
Due i quadri al piano principale che hanno lasciato un segno: nel primo un pescatore nordico sulla sua barchina in legno, mare ovunque e non piatto, nel secondo un cielo blu che non finisce mai, probabilmente primaverile.
Scendendo, mi sono rimaste impresse: la cornice imponente de Il peccato, la sala dei virtuosismi in bianco e nero.
Non certo al centro della scena, un grande disegno di Max Klinger, forse quello che è riuscito a catalizzare maggiormente la mia attenzione e per più tempo.

Max Klinger - Figura femminile china, dettaglio
Max Klinger – Figura femminile china, dettaglio

Organizzazione perfetta, numero di opere contenuto, una mostra da non perdere e per me da rivedere con più calma e maggior approfondimento 😉

Vorrei vedere #Munch150 ma andare fino ad Oslo … Vieni a Rovigo! #OssessioneNordica

Il 2 giugno inizierà ad Oslo Munch 150.
Il National Museum of Art, Architecture and Design e il Munch Museum hanno unito le forze per realizzare una mostra annunciata come la più completa su Edvard Munch mai realizzata (most comprehensive Munch exhibition ever).
Sarà la mostra dei 150 anni dalla data di nascita (1863).

Certo che andare fino ad Oslo …
A Rovigo (Palazzo Roverella) da febbraio a giugno 2014 (sarebbe stato bello anticipare l’apertura anche al 31 dicembre 2013 per iniziare nei 150 dalla nascita di Munch) sarà di scena l’ossessione nordica

A Rovigo dopo anni di ‘800 e ‘900 eleganti si passa ad un tema poco elegante: l’ossessione nordica!
Edvard Munch