17 milioni in Italia: i disturbi mentali supereranno le malattie cardiovascolari (OMS)

La metà di tutte le malattie mentali inizia all’età di 14 anni, ma spesso non vengono rilevate, o vengono sottovalutate. La malattia mentale più diffusa tra gli adolescenti è la depressione: forme depressive o ansiose interessano il 10% dei giovani tra i 15 e i 29 anni.
Il suicidio in questa fascia d’età è la seconda causa di morte.
In Europa il 38% della popolazione soffre di una malattia mentale.
I giovani, nativi digitali, iper-connessi, iper-tecnologici riescono a far riposare il cervello?
Stress, ansia, insonnia e dipendenza colpiscono sempre più i giovani.
Il 10% dei giovani dice di non sentirsi particolarmente bene (ISTAT), di essere insoddisfatti della propria vita familiare, affettiva e della salute.
Abuso di alcol e nuove sostanze stupefacenti complicano il quadro.

Microsito Bootstrap: la scelta ideale per un sito fresco, veloce e “senza gestione”

La gestione di un sito è sempre più semplice ma non banale!
Molti lo hanno capito e tendono ad utilizzare soluzioni in cui non è richiesta la gestione del backoffice come blogger, tumblr o wordpress.com o solo facebook (page).
Ovviamente siti in cui si gestisce anche il backoffice risultano più potenti e migliori per grandi progetti ad esempio utilizzando wordpress, joomla o drupal. Ma questo vuol dire saper gestire un database, gestire il php, gestire cpanel, gestire email, ftp, …
Certamente avere un sito fresco, veloce, che funzioni con qualsiasi media e “senza gestione” sarebbe oggi ancora importantissimo. Il sito diventa una brochure internet evoluta, ufficiale, dove mostrare la propria immagine, demandando ai social le interazioni.

Questa è stata la scelta fatta con il nuovo sito del meastro Umberto Mariani, una sorta di pagina wikipedia ma evoluta e fresca con una contenuta sezione news e contatti.
umberto-mariani.it
E’ un microsito sviluppato in Boostrap, senza database e php (semplicità di gestione, sicurezza), che verrà aggiornato pochissimo.

La soluzione è molto economica, se vi interessa scriveteci info @ pivari.com.

La ricerca dell’eccezionale distrugge il procedere quotidiano

Banksy: La bambina con il palloncinoDopo l’aggiudicazione di un’asta di Sotheby’s la tela di Banksy “La bambina con il palloncino” (Girl With Balloon) si autodistrugge, sfilandosi dalla cornice e triturandosi automaticamente.
L’arte sempre più ricerca l’eccezionale e lo stupore e più stupisce più viene premiata.
Questo sembra il motto del vivere contemporaneo, se riesci a stupire avrai successo, ma questo sta sminuendo il lavoro quotidiano che procede piccolo passo dopo piccolo passo.
C’è la continua ricerca del salto, non ci si accontenta di riuscire a diventare un nano sulle spalle di un gigante e soprattutto non ci si vuole arrivare con lentezza.
Questi esempi stanno portando i giovani ad una ricerca continua di andare oltre i limiti in ogni campo.
In quelli tradizionali come sesso, droghe, alcolici ma in ogni campo dove si può arrivare all’adrenalina pura come se si fosse personaggi di videogiochi o supereroi.

Centellinare un vino pregiato in un calice d’argento

calici argento interno oroPer centellinare, assaporare, gustare (libare) un vino pregiato, costoso, in una cena speciale ti accontenti davvero di un flauto francese?
Utilizza un calice d’argento, meglio se con l’interno d’oro!
Si è sempre fatto, e lo splendido perlage sarà esclusivamente tuo.

Se dovessi mangiare caviale useresti posate di plastica?

Smettiamola di brindare nei Flauti francesi (flûte) e libiamo nei lieti CALICI veneziani

calice veneziano 700Possibile che noi italiani abbiamo sempre brindato nei LIETI CALICI e ora brindiamo nei flauti francesi (flûte) magari con vini francesi carissimi, anche se spesso di qualità minore ai nostri migliori italiani Franciacorta e Trento DOC, ammirando le splendido perlage.

Beviamo nei calici come fece il Signore, anche se il Suo fu amaro, e come continua a fare ogni prete in tutte le messe.

Inoltre in tutto il mondo bevono soprattutto i nostri Prosecco, Asti e Lambrusco!

Il cloud Google (G Suite) l’hai già provato?

Che cos’è G Suite?

G Suite è una suite di produttività basata sulla cloud che aiuta i team a comunicare, collaborare e aumentare la produttività ovunque si trovino e da qualsiasi dispositivo. È facile da configurare, utilizzare e gestire, così la tua azienda può concentrarsi sulle questioni davvero importanti.

Milioni di organizzazioni in tutto il mondo si affidano a G Suite per la posta elettronica professionale, l’archiviazione di file, le videoconferenze, i calendari online, la modifica di documenti e altro ancora.

Guarda un video oppure scopri ulteriori informazioni qui.

Ecco alcune caratteristiche importanti:

Email aziendale per il tuo dominio

Trasmettere un’immagine professionale è importante e significa comunicare utilizzando l’indirizzo tu@tuaazienda.com. Le funzioni semplici e efficaci di Gmail ti aiutano a creare il tuo brand e nel contempo a essere più produttivo.

Accesso ovunque e da qualsiasi dispositivo

Controlla l’email, condividi file, modifica documenti, organizza videoconferenze e altro ancora ovunque ti trovi, in ufficio, a casa o in viaggio. Puoi riprendere l’attività da dove l’avevi lasciata da computer, tablet o telefono.

Strumenti di gestione di livello aziendale

Le robuste impostazioni di amministrazione ti offrono il controllo totale su utenti, dispositivi, sicurezza e altro ancora. I tuoi dati rimangono sempre di tua proprietà e restano con te se cambi soluzione aziendale.

Inizia la prova gratuita

Un Milione: sei un fotografo importante in Google Maps

Google Maps mi ha consegnato, come al signor Bonaventura, non solo un milione ma mi ha anche scritto che sono un fotografo importante (in Google Maps).

Hai appena tagliato un traguardo che solo in pochissimi sono riusciti a raggiungere: hai ottenuto un 1.000.000 di visualizzazioni delle tue foto. Complimenti per questo risultato straordinario.

Dom Pérignon (Pierre Pérignon): come trasformare un frate in un veicolo pubblicitario

Dom Pérignon

it.Wikipedia in merito a Pierre Pérignon dice
è stato un monaco cristiano francese, appartenente all’ordine benedettino, spesso indicato, forse erroneamente, come l’inventore dello Champagne. Una varietà di questa bevanda, il famoso Dom Pérignon, porta il suo nome.
fr.Wikipedia ha una descrizione diversa
Pierre Pérignon, dit dom Pérignon, né à Sainte-Menehould en décembre 1638 ou janvier 1639 et mort dans l’abbaye Saint-Pierre d’Hautvillers le 24 septembre 1715, est un moine bénédictin qui, selon la légende, a importé de Limoux la méthode de la prise de mousse du vin dite méthode champenoise.
Ovvero chiamato dom Pérignon, e secondo la leggenda importò il metodo champenoise.
en.Wikipedia
Dom Pierre Pérignon was a French Benedictine monk who made important contributions to the production and quality of champagne wine in an era when the region’s wines were predominantly still red. Popular myths frequently, but erroneously, credit him with the invention of sparkling champagne, which didn’t become the dominant style of Champagne until the mid-19th century.

Le parole non possono esprime quello che la statua rende immediatamente (ricordate che Dom Pérignon è un prodotto Moët & Chandon del gruppo LVMH)