Lorenzo Puglisi: alla Biennale di Venezia la pittura della tradizione va all’aperto

Con Francesca siamo andati alla Biennale di Venezia 2022. Vi ho già raccontato l’incontro con l’artista cubano Rafael Villares sebbene lo scopo fosse incontrare e conoscere Lorenzo Puglisi e le sue opere all’isola di San Servolo nel padiglione ufficiale siriano.

L’incontro è stato proficue e piacevole, le sue opere interessanti e sebbene possano essere interpretate come una “riproposizione” dell’arte figurativa classica su sfondo nero basta una chiacchierata per capire che è un vero vulcano preparatissimo.

La sua Crocifissione posta all’interno di una voliera già presente nel giardino dell’ex manicomio e i 5 monoliti su tavole in zinco nel prato non sono certo passati inosservati (e suggerisco di fare un salto a San Servolo anche solo per questi).

Mi ripropongo di andare a breve a trovare Lorenzo Puglisi nel suo studio, magari con tutta la famiglia.

Lorenzo Puglisi, 5 monoliti, Biennale di Venezia 2022

Lorenzo Puglisi, 5 monoliti, Biennale di Venezia 2022