Mantova patrimonio UNESCO non mi interessa. Mi interessa la Mantova di Nervi

Sono stato recentemente a Mantova con la famiglia. E’ sempre bellissima la Mantova dei Gonzaga ora patrimonio UNESCO con Sabbioneta.
Meraviglioso immaginare di entrare nell’isola Mantova in carrozza o a cavallo su ponte San Giorgio (provate a pensare il ponte con le arcate ancora non interrate).
ponte di San Giorgio e Mantova.
La città è ancora uno spettacolo nonostante i segni lasciati dal terremoto non consentano di visitare i seguenti gioielli: Castello di San Giorgio con la Camera degli Sposi e la Corte Nuova.

Prima di partire per Mantova avevo guardato la pagina di Wikipedia e mi ero fatto un itinerario con cosa non perdere. Pensavo di essere stato meticoloso e penso in poco più di mezza giornata di aver visto almeno le cose principali.
Mi ha incuriosito una locandina di una mostra a Palazzo Te, purtroppo già terminata, su Pier Luigi Nervi.
Vi era una grossa fotografia di un grosso ponte. Guardando al di là del Mincio eccolo all’orizzonte. Ho fatto una pessima fotografia.
Cartiere Burgo - Pier Luigi Nervi - Mantova
In città nessun segnale che lo indicasse. Tornato a casa ho cercato.
Niente nella pagina di Mantova di Wikipedia in italiano ed in inglese.
Nella pagina di Pier Luigi Nervi di Wikipedia in italiano la scoperta: 1961/63 Cartiera Burgo (Mantova).
Nella pagina in inglese su Pier Luigi Nervi (From 1961-1962 Nervi was the Norton professor at Harvard University) si parla di un generico Paper Mill, Mantua, Italy (1962).
Non dimentichiamo che Nervi realizzò UNESCO headquarters, Paris (1950) (collaborating with Marcel Breuer and Bernard Zehrfuss).

E’ vero, facciamo fatica a valorizzare i nostri vecchi gioielli ma è anche vero che c’è un turismo giovane internazionale che magari sarebbe attratto anche da gioielli più recenti di architettura, design e arte contemporanea.

Leave a Reply