Categories
turismo

Cultura e vestigia vs G-SPOT

La forza dell’Italia nel mondo, dal punto di vista degli italiani, è la cultura e le vestigia del passato. Siamo da questo punto di vista la nazione più ricca al mondo, siamo la nazione con in proporzione il maggior numero di siti UNESCO, siamo …

E le altre nazioni non hanno turismo, non sono attrattive?
I turisti scelgono le nazioni dove andare a spendere i loro soldi sicuramente anche per altri motivi.
Pensate quante persone vanno ad Orlando!

E la comunicazione? Sarebbe bene ringiovanire anche quella. Forse non è nello stile italiano seguire l’esempio di Vilnius con il suo motto The G-SPOT of Europe (Nobody knows where it is but when you find it – it’s amazing). E’ però importante non perdere treni in un periodo favorevole dove i nostri rivali hanno problemi di ordine interno o attentati.

Categories
turismo

Verona piace più di Venezia! scoperta sbalorditiva

Forse è solo un caso ma nei racconti di più ragazzi che hanno ospitato i loro referenti dello scambio giovani è emerso che dopo aver visto le principali città del Veneto quasi tutti hanno detto che Verona (rispetto anche a Venezia) è la città che li ha maggiormente colpiti, la città che li ha impressionati, la città che hanno amato.

Per me è una scoperta sbalorditiva, penso che nessun italiano possa immaginare che ad un ragazzo straniero possa piacere più Verona che Venezia.

Non penso che abbiano fatto vedere male Venezia e bene Verona. Inoltre di Verona veniva sempre citato il terrazzino (falso) di Giulietta e Romeo.

Forse Verona è più vicina al loro immaginario, più vicina ai parchi giochi, più vicina al loro modello di città turistiche.

Categories
turismo

La cultura, molla del turismo?

Per quale ragione noi italiani continuiamo a credere che la cultura sia la molla scatenante del turismo? Su quali basi?
Inoltre siamo veramente così acculturati pur essendo tra le ultime nazioni europee per numero di libri letti e non oso immaginare per ebook?

Se guardiamo al passato le molle principali del turismo in Italia erano obblighi.

Se sei un buon cristiano devi andare almeno una volta nella vita a Roma.
Più recentemente il servizio di leva era l’unica occasione per molti di allontanarsi da casa, entrare in contatto con altre culture, poter visitare nuove città, fare turismo.

Oggi gli obblighi continuano ad essere una delle principali molle del turismo. Pensiamo ai trasferimenti di lavoro e ai trasferimenti per cure mediche (più o meno serie comprendendo le termali, riabilitative, allergiche, estetiche, …).

Probabilmente molla principale del turismo è quello che si indicava con svago, che potrebbe anche ricadere negli obblighi: fuggire dalla vita frenetica per evitare malattie come lo stress e altre.

Una volta si diceva cambiare aria.

Spesso può voler dire andare in parchi divertimento, andare al mare, in campagna, in montagna, fare passeggiate, andare a manifestazioni sportive, musicali, andare in ristoranti, in cantine, a fare la vendemmia, a pescare, a fare shopping, …

Certo se poi c’è l’occasione, ben venga la visita alla chiesa, al museo, alla villa, alla città d’arte, …

Difficilmente però, oggi, si parte da casa per fare una vacanza culturale senza svagarsi. Lo svago deve essere al centro. Divertirsi è fondamentale.

Non c’è niente di peggio che cercare una vacanza lontana, con tante, troppe attese, che per futili motivi “fallisce”, per un imprevisto: un ritardo o sciopero di treni e aerei, una slogatura, un’influenza, una foratura, un albergo non come nelle attese, un ristorante pessimo, sporcizia, …

Piccole cose che nella vita quotidiana accettiamo senza problemi che in pochi giorni di vacanza diventano tragedie.

Categories
turismo

La Toscana è una meta ambita per Capodanno

Penso di iniziare a conoscere la Toscana abbastanza bene. La costa e l’entroterra. Le città d’arte, le città minori e la campagna.

Ma anche non mai pensato alla Toscana meta per Capodanno.

Non so la ragione, abbiamo spesso trascorso il Capodanno in Appennino ed in famiglia o a volte in feste con altre famiglie sia in città che in campagna. Quindi perché non sfruttare un periodo di vacanza per festeggiare e visitare anche zone della Toscana meno conosciute?

Certo Firenze, Lucca, Siena, Pisa, San Gimignano, Pienza, la Val d’Orcia, la valle del Chianti sono visitate tutto l’anno ma penso siano meno prese d’assalto per Capodanno che rispetto al periodo estivo.

In ogni caso ci sono splendide città un po’ meno frequentate come Arezzo, Pistoia e i vicini splendidi appennini.

Ad esempio a me piacciono molto i luoghi di meditazione dell’Appennino aretino. Luoghi frequentati da eremiti e santi come Camaldoli (con l’eremo e il monastero dei camaldolesi) e il santuario francescano de La Verna.

Categories
turismo

Gita estiva a Perugia. E per Capodanno?

Con amici e le rispettive famiglie è tradizione organizzare una gita di una giornata. Un’occasione per stare assieme e visitate assieme una bella città.
Partendo dai lidi ferraresi spesso sfruttiamo la Ravenna-Orte facendo tappa soprattutto in Umbria.
Quest’anno la prescelta è stata Perugia.

In una calda giornata agostana (chissà come sarà l’Umbria d’inverno e soprattutto l’Umbria a Capodanno?) abbiamo parcheggiato sotto le mura e fatta l’ascesa nella Perugia sotterranea grazie alle scale mobili.

Già questo ingresso valeva il viaggio. All’interno rocca Paolina, negli anfratti splendidamente illuminati ed impreziositi dal colossale Grande Nero di Alberto Burri.

Poi si esce alla luce e dopo pochi passi si apre lo splendido Corso Pietro Vannucci che sfocia in piazza IV Novembre.

Perugia qui da il massimo e sembra una città di pianura con un meraviglioso corso impreziosito da palazzi gioiello per arrivare al trionfo della fontana Maggiore con ai due lati i principali palazzi del potere: la cattedrale di San Lorenzo e il palazzo dei Priori.

Oggi si fa fatica a capire l’importanza della fontana. Immaginate di arrivare come pellegrino, ma anche a cavallo come un vero nobile, a Perugia a fine del XIII secolo (realizzata tra il 1275 ed il 1277). E ‘ estate, avete caldo ed arrivate in città stremati dopo un percorso tortuoso e in salita. Arrivate in cima ad una collina, in una piazza pianeggiante, dove non solo c’è acqua perché magari c’è un pozzo (non dimenticate di visitare lo splendido pozzo etrusco o pozzo Sorbello), ma zampilla in una fontana che è un pizzo di marmo e bronzo, in una piazza sfavillante.

fontana Maggiore, Perugia
fontana Maggiore, Perugia
Categories
turismo

Le migliori spiagge in Italia, Europa e mondo

Estate.
Interessante confrontare le migliori spiagge in Italia, Europa e nel mondo come sono state proposte da Tripadvisor.

Le migliori tre spiagge italiane non sono in Sardegna.

  1. spiaggia dei conigli, Lampedusa
  2. cala rossa, Favignana
  3. Tropea

Interessante che a livello europeo la migliore spiaggia italiana sia seconda dopo una spiaggia di San Sebastian e terza una spiaggia portoghese.
Per noi italiani le prime spiagge che vengono in mente sono quelle della Grecia, del sud della Spagna, della Francia e della Croazia invece …

A livello mondiale la prima italiana è al settimo posto, quarta quella di San Sebastian. La prima in Brasile, la seconda a Cuba, la terza Aruba. Forse è curioso che non vi siano spiagge asiatiche nelle prime posizioni e che al ventesimo ve ne sia una inglese.

Categories
turismo

Scheletri e teschi “abbelliscono” chiese

A Monopoli c’è una strana chiesa dove scheletri e teschi abbelliscono la facciata: è la chiesa del Purgatorio.
Mi era capitato di vedere una simile chiesa anche a Matera, poi cercando in internet ho visto che ve ne sono anche in altre città d’Italia.
Me ne segnalate altre? E all’estero?

chiesa del Purgatorio, Monopoli
chiesa del Purgatorio, Matera
Categories
turismo

In che modo gli Hotel possono migliorare la personalizzazione dei servizi per il cliente

La vera personalizzazione richiede sia scalabilità che velocità, le decisioni da prendere e le esperienze che si danno agli ospiti di un Albergo devono essere guidate dai dati e riprodotte in tempo reale.
I fattori che possono contribuire a migliorare le entrate medie dei visitatori di un Hotel possono essere concentrate nei seguenti aspetti:

  1. Scarsità
    I metodi di scarsità che promuovono l’impulso all’acquisto si sono rivelati i più efficaci. Ad esempio, avvisando i potenziali clienti quando una tipologia ben definita di camera è quasi esaurita.Tuttavia, necessiterà portare attenzione a non esagerare perché si potrebbe erodere la fiducia dell’ospite nel continuare ad effettuare segnalazioni troppo insistenti.
  2. Prova sociale
    Anche se la metà dei consumatori dichiara che le abitudini degli altri acquirenti non li influenzano, la prova sociale è una tattica di marketing molto utile. Le recensioni online degli Hotel sono un ottimo esempio di prova sociale nel nostro settore. Ai tuoi ospiti potrebbe non piacere ammettere che si ispirino al comportamento dei loro coetanei, ma le cifre mostrano chiaramente che lo fanno.
  3. Urgenza
    Un concetto molto simile alla scarsità, infatti l’urgenza contribuisce a creare un impulso all’acquisto. Questo può accadere quando si offrono sconti e offerte in un lasso temporale limitato. per essere maggiormente concreti, si potrebbe utilizzare la prenotazione online può visualizzare questi messaggi di urgenza e contribuire ad accelerare il processo di acquisizione diretta di nuova clientela.

La mole dei dati che deriva dalle prenotazioni on line è il modo migliore per incominciare, perché tramite strumenti di reportistica completi e costantemente aggiornati è possibile effettuare delle analisi attendibili. Con le informazioni che si ottengono da queste risorse inestimabili si può creare uno strumento più prezioso che rimane a completa disposizione dei gestori degli Alberghi, ovvero il profilo dell’ospite.
Un profilo dell’ospite consentirà di scoprire tutto ciò che si necessita sapere e come migliorare alcuni aspetti, per esempio quelli che si riportano a seguire:

Durata media del soggiorno

Entrare a conoscenza del periodo medio di soggiorno per singolo utente, è fondamentale per poter cercare di estenderlo, offrendo incentivi ai clienti più fedeli, ad esempio inviando e-mail o messaggi su WhatsApp dando loro la possibilità di prenotare notti in più ad un prezzo inferiore o con extra gratuiti.

Importo medio di spesa

Convincere gli ospiti a spendere un po’ di più, dando la possibilità di accedere ad offerte convenienti, ovviamente può aumentare il valore medio per singolo cliente. Si potrebbe dare la possibilità al’utenza di accedere a delle offerte mirate, al momento dell’acquisto, tramite il motore di prenotazione online, oppure inviando un’email prima dell’arrivo dell’ospite.

Camere in esaurimento

Comunicare dei messaggi di urgenza visibili durante le prenotazione on line per far sapere agli ospiti quando l’occupazione per alcune camere si sta esaurendo, è una tattica usata da molti Hotel e nel sito web delle strutture ricettive si dovrebbe avere questa funzionalità a disposizione dell’utenza.

Pacchetti extra da acquistare più spesso

Usare le informazioni degli ospiti per dare loro la migliore esperienza possibile quando sono alloggiati presso l’Albergo, significa scoprire cosa preferiscono fare o quali cose desiderano avere nella loro stanza ed accontentarli prima del loro arrivo.

Servizi preferiti

Si potrebbe offrire un pacchetto benessere ad alcuni ospiti o un ristorante ad altri, necessita solamente capire le abitidini e le preferenze personali ed il momento del check-in può essere un momento proprizio per prendere del tempo per porre loro alcune domande generali ed acquisire informazioni preziose per servirli al meglio.

Abitudini alimentari

Creare la possibilità di allestire la stanza con bevande e snack specifici che l’ospite ama è un servizio molto apprezzato dai viaggiatori. Ancora una volta, si può utilizzare la sezione dedicata alla prenotazione on line per offrire agli ospiti una vasta gamma di opzioni quando prenotano tramite il sito web dell’Hotel.

Attività di interesse

Stringere accordi e partnership con le imprese locali pertinenti per rendere più facile agli ospiti di organizzare e prenotare le attività di interesse. Organizzare dei pacchetti da offriree agli ospiti significa elevare ad un alto livello di praticità e funzionalità.

Con questi dati presenti “nell’arsenale” dell’Hotel si puoi costruire più facilmente una relazione con l’ospite e instillare un senso di familiarità tra quest’ultimo ed il personale della struttura ricettiva addetto alle attività di relazione.

In sintesi, più il livello di conoscenza dei propri ospiti scende in profondità, maggiore sarà la possibilità che rimanga fedele, perché si rende conto che la gestione è in grado di far vivere un’esperienza adatta alle singole esigenze quando alloggiano in Hotel.

Essere in grado di offrire un’esperienza personalizzata per gli ospiti, significa aumentare la loro il senso di soddisfazione che di conseguenza si tramuterà in successive ulteriori prenotazioni, considerato l’alto livello di appagamento che si sarà generato…E questa è una grande cosa…

I consumatori amano la personalizzazione che gioca un ruolo fondamentale nelle decisioni di acquisto!

Categories
turismo

Ogni italiano si ritiene unico e originale ma gli alberghi più originali

Ogni italiano si ritiene unico ed originale, in una parola “creativo” ma è ancora vero?
La lista degli alberghi più originali del mondo di Tripadvisor comprende alberghi di tutto il mondo tranne alberghi italiani!
A cosa serve tutta questa originalità?
Forse era meglio essere un po’ meno originali, lavorare un po’ più di gruppo, avere un po’ più multinazionali, avere una nazione invece di tante regioni e comuni in lite tra loro, che non sanno fare forza comune.
Interessante che Matera e i suoi sassi sono in questo momento patrimonio della cultura europea (con Plovdiv) ma nella lista in grotta c’è un albergo turco: Gamirasu Cave Hotel.
E se il problema fosse diverso? Abbiamo alberghi unici ma non sappiamo farli notare, non sappiamo sfruttare internet, non crediamo nella rilevanza di Tripadvisor, …

Non so, provate a sfogliare la lista e domandatevi: io ci vorrei andare o conosco un albergo italiano che è molto più originale ma non l’ho mai detto a nessuno così ci vado solo io? 😉

Categories
internet turismo

Steve Kaufer fondatore di TripAdvisor ringrazia Fabrizio Pivari

Questo il messaggio di ringraziamento di Steve Kaufer, fondatore e ceo di TripAdvisor che ringrazia proprio me, Fabrizio Pivari:

Hi Fabrizio
Congratulations on publishing your 500th review on TripAdvisor!
Congratulations on this truly extraordinary feat. Your dedication to this community is an inspiration to us all.
By sharing your experiences and opinions, you’ve helped thousands of travelers plan their perfect trips, from honeymoons to family gatherings to weekend getaways and more. Thank you so much for everything you’ve done for this community.
Yours sincerely,
Steve Kaufer
CEO & Co-Founder