7 Curiosità esuberanti rilevate negli Allevamenti di Chihuahua

Tra gli Allevamenti di Cihuahua si é osservata questa tipologia di cane da molto tempo, riscontrando che nonostante si possa anche definire come “sbarazzino” e con buone ragioni, si é rilevato che questa specie di quadrupedi di piccole dimensioni, dimostra sempre una grandissima personalità.

1. Il Chihuahua Proviene dal Messico

Si può ritenere, da ricerche effettuate che le tracce storiche di questa razza, portino diritti ad una discendenza molto antica, che prende il nome di techichi, tanto da avere delle conferme circa la loro presenza presso le popolazioni locali dei Toltechi in Messico già nel secolo IX D.C.

2. Forse i Chihuahua sono stati portati nel Vecchio Continente da Cristoforo Colombo

Se gli esperti hanno la certezza che questi cani di piccola taglia provengano sicuramente dal Messico, invece il percorso che hanno effettuato per giungere presso il nostro vecchio continente è meno chiaro, tuttavia alcuni studiosi indicano proprio Cristoforo Colombo, come la persona che portò questi cani nei nostri paesi, in quanto sembrerebbe che scrisse una lettera al re di Spagna facendo riferimento proprio a piccoli e simpatici cagnolini.

3. Probabilmente il Chihuahua ha ridotto le sue dimensioni con il passare del tempo

La versione originaria di questo cane era probabilmente molto più grande di quelle che vediamo oggi, questo perché si ritiene che la razza, dopo essere stata incrociata con il cane glabro proveniente dall’Oriente ( esemplari che sono più piccoli di dimensioni, forse importati dalla Cina, fatti passare attraverso lo stretto di Bering, per giungere in Alaska ), la razza si è ridotta di dimensioni, proprio per questo incrocio.

4. Il Punto debole del Chihuahua è la testa

Pariteticamente ai bambini umani, i chihuahua hanno un punto debole, proprio sulla testa, che viene denominato molera , con una sostanziale differenza, rispetto ai pargoli figli dell’uomo, perché questi piccolo cani dal carattere forte, potrebbero mantenere questa debolezza per tutta la vita.

Il fatto che si mantenga o meno il loro punto debole sulla testa, dipende dalle dimensioni, dalla genetica e dalla struttura scheletrica, tuttavia gli llevatori di Chihuahua, possono sostenere che i cani da esposizione di questa razza, di solito non sono penalizzati per questo.

5. I Chihuahua possono avere due tipologie di forma per la loro testa

I chihuahua possono avere la conformazione della testa, o a forma di mela oppure di cervo, i primi si presentano con una sorta di cupola bulbosa, i secondi invece hanno una forma più stretta ed un muso più lungo.

Entrambi sono adorabili, anche se gli allevatori di chihuahua preferiscono fortemente la forma a mela per i cani da esposizione, in quanto da sempre hanno riscontrato maggiore successo, vincendo gare e ricevendo premiazioni di rilievo.

6. Il Chihuahua si può definire un piccolo genio

In rapporto al suo corpo, i Chihuahua hanno il cervello più grande rispetto ad altre razze di cane, tanto che presso gli allevamenti, si possono trovare sempre piu’ spesso, esemplari dalla mente arguta, facili da addestrare, tuttavia necessita una grande capacità da addestratore in quanto inesorabilmente ci si scontrerà con una personalità ostinata, oltre a tenere in considerazione un aspetto dominante che li caratterizza come cani del deserto che cercano di evitare la pioggia o il freddo.

7. Vietato Sottovalutare i Chihuahua

I chihuahua sono piccolini, quindi, proprio per questo motivo, esorcizzano la loro inferiorità fisica, dimostrando aggressività, tanto che uno studio ha scoperto che questa razza dimostra una ferocia maggiore rispetto a tante altre, sia nei confronti degli umani estranei al nucleo famigliare di appartenenza che di quei cani che non appartengono a questa specie.

Proprio per quest’ultima argomentazione, gli allevatori di chihuahua suggeriscono ai proprietari di far socializzare i cuccioli, presto con altre persone e con i cani, prima possibile.