Vacanza senza Cane: Richiedi le necessarie informazioni alla Pensione che lo ospiterà

Lasciare il tuo fedele amico in una Pensione per Cani può rappresentare un opportunità di svago e di vacanza anche per lui

Ti piacerebbe molto che il tuo cane ti accompagnasse in vacanza oppure durante una visita fuori città, tuttavia ci sono inevitabilmente dei momenti in cui devi affidarlo a personale competente e partire senza di lui…

Nel caso tu l’abbia già fatto, conosci l’argomento e probabilmente sai già a chi affidarlo per farlo stare bene durante la tua assenza, nel caso invece fosse la prima volta, potrebbe anche sembrare un processo decisionale complicato, soprattutto senza avere le corrette informazioni a riguardo.

In entrambi i casi, per aiutarti ad effettuare una scelta appropriata per il tuo animale domestico, il suggerimento migliore che puoi ricevere, consiste nell’invitarti ad informarti, incominciare a conoscere i servizi, le opzioni e tutte le possibilità che ti può dare una pensione per cani gestita da personale professionale; inoltre avere le idee ben chiare in merito a cosa dovresti fare e sapere prima di lasciare il tuo fedele amico presso una struttura ricettiva durante la tua assenza, rimane di fondamentale importanza.

Pensione per Cani con Box Singoli

Nell’immaginario collettivo di molte persone, pensare ad una struttura che ospiterà il tuo cane quando sarai assente, significa associare questa situazione ad un canile tradizionale.

In realtà oggi le pensioni per cani professionali, hanno fatto passi avanti da gigante, rispetto ad esempio a 30 anni fa, infatti oggi, esistono ad esempio strutture che forniscono un’area individuale per il tuo amico fedele, recintata ed in completa sicurezza, oltre ad essere anche spaziosa.

Questo succede perché il professionista di settore ha ben presente che vi sono proprietari di cani che possano propriamente richiedere che l’animale rimanga da solo, dunque separato dagli altri, perché ad esempio è molto piccolo, oppure ha un carattere molto schivo e mite, piuttosto che il contrario, molto aggressivo e fatica a socializzare con gli altri ,allora la soluzione individuale è quella migliore che si possa prospettare..

Tuttavia, allo stesso modo, potrà avere anche dello spazio, sempre in modalità individuale, per correre, scorrazzare e sgambare in aree verdi, mantenendo pur sempre il distanziamento dagli altri cani per motivazioni di sicurezza.

Aree comuni per giochi di gruppo o per coppie alla Pensione per Cani

Alcune strutture, sotto la supervisione di personale qualificato, offrono un’area aperta dove i cani, durante le ore diurne, possono vagare liberamente e giocare l’uno con l’altro.

Altre strutture invece ospitano animali domestici in aree separate, dove rimangono in tranquillità e sicurezza dentro ampi box per una parte della giornata, per poi lasciarli vagare in un’area giochi aperta, in coppia, oppure in gruppo con altri cani.

Mentre in genere, i giochi di gruppo si prestano per alcuni cani, può essere che per altri sia sufficiente una relazione a due, senza aggiunta di ulteriori cinofili, propriamente per le caratteristiche caratteriali dell’animale, piuttosto che per abitudini personali, allora questa, di fondo costituisce la soluzione migliore.

Valutare questi aspetti è di fondamentale importanza per decidere, in relazione alle attitudini ed al temperamento di ogni cane, dove e come sia meglio fargli fare una vacanza anche a lui, invece che solo ai proprietari…

Il momento di ingresso alla Pensione per cani e la documentazione da esibire

Al momento dell’accettazione, quando ogni cane viene registrato, verrà redatto un questionario approfondito da parte del personale specializzato della pensione, che riguarda la tipologia di alimentazione, eventuali allergie, l’abitudine giornaliera alla mobilità dell’animale, oltre alle caratteristiche del suo carattere; propriamente per dare tutte le informazioni necessarie ai professionisti che poi dovranno gestirlo ed accudirlo al meglio durante la permanenza nella struttura.

Al termine della compilazione del questionario, nelle pensioni per cani più meticolose, potrebbe sentirsi dire che il tuo cane verrà accudito con diligenza per quanto riguarda la somministrazione del cibo ed eventuali farmaci, quando l’animale li necessita per le sue cure quotidiane.

Se il tuo cane eviterà di interagire con altri suoi simili, allora potrebbe essere evitato il test di temperamento, nel caso in cui si richieda invece, di farlo partecipare ai giochi di gruppo, qualche domanda sul suo carattere ti verrà posta e nel caso ce ne sia necessità, il professionista della pensione potrà effettuare alcune prove pratiche per comprendere come si pone rispetto alle dinamiche di gruppo al quale parteciperà.

La documentazione del Cane

Il processo di accettazione richiede l’esibizione della documentazione di base inerente le vaccinazioni che il cane ha effettuato fino al momento stesso della presa in carico da parte della pensione, oltre alla necessità di applicazione di un antiparassitario che nel caso fosse sprovvisto, allora sarà il personale specializzato della struttura che potrà effettuare la necessaria profilassi.