Le ceramiche di Chini a Fratta Polesine

Ieri siamo andati a vedere le ceramiche di Galileo Chini a Villa Badoer (Fratta Polesine).
Anche quest anno ho preferito la mostra di Villa Badoer rispetto a quella rodigina ovviamente non per la qualità dei pezzi esposti o per altre motivazioni artistiche ma per molto più semplici ragioni:

  • Il contesto espositivo. Cosi come per un quadro la scelta della cornice spesso di rivela importantissima Villa Badoer ha un fascino che Palazzo Roverella non ha
  • pochi pezzi, di qualità, altamente valorizzati
  • un unico artista, di altissimo livello, in uno specifico settore della della sua produzione.
    Come riporta Wikipedia Galileo Andrea Maria Chini (Firenze, 2 dicembre 1873 – Firenze, 23 agosto 1956) è stato un pittore, grafico, architetto, scenografo, ceramista italiano, uno dei protagonisti dello stile Liberty italiano.

Unico neo: penso non siano state previste audio guide e tre pannelli in tutta la mostra forse sono un po’ pochini per far capire la valenza dell’artista.

Galileo Chini a Villa Badoer

Associata alla mostra di Rovigo Il Divisionismo nello splendido contesto della villa palladiana Villa Badoer a Fratta Polesine verranno esposte le ceramiche di Galileo Chini.
Confido che anche quest anno come i precedenti, l’esposizione di Villa Badoer risulti di sicuro interesse.
Ricordo che gli scorsi anni si sono potuti vedere i tessuti di Mariano Fortuny (L’altro Fortuny. L’eleganza nuova.) e Giò Ponti.

Andrò sicuramente con la famiglia!