La mostra a Rovigo sul Divisionismo: le mie impressioni

Questa mattina dopo aver accompagnato mia figlia alla materna mi sono preso un po’ di tempo per vedere la mostra sul Divisionismo a Rovigo.
Dopo la prima domenica affollatissima (1000 persone) oggi solo sporadiche presenze ed una scolaresca (il martedì ed il mercoledì mattina il biglietto di ingresso è offerto al prezzo speciale di 5 euro).
Non conoscevo il divisionismo e quando seppi un anno fa di tale mostra andai su Wikipedia per avere qualche informazione in più.
Acune impressioni di contorno (non contenutistiche):

  • guardando le provenienze delle opere ho scoperto con piacere che arrivano dai principali musei italiani. Sembrerebbe un sforzo collettivo per riportare alla ribalta un movimento poco valorizzato.
  • il personale gentilissimo ed accogliente
  • lo spazio espositivo bellissimo per mostre così importanti risulta quasi insufficiente. Purtroppo in alcune sale i quadri vengono poco valorizzati perché troppo vicini. Inoltre le due sale al secondo piano (l’esposizione principale è al quarto) risultano psicologicamente di serie B mentre spesso vi sono opere interessantissime che anticipano periodi sucessivi
  • purtroppo le audio guide non sono ancora disponibili

Mi sembra la tematica sia rispondente alle attese e che non si sovrapponga ad altre offerte oramai numerosissime. Auguro alla mostra un successono superiore a quanto già ottenuto con le precedenti.

One Reply to “La mostra a Rovigo sul Divisionismo: le mie impressioni”

Leave a Reply