Villa Della Regina A Torino: Stupenda e Sconosciuta

Villa della Regina a Torino è stata una vera sorpresa. Pensavo di aver visto tutto il meglio delle residenze sabaude piemontesi: palazzo Reale, palazzo Madama, palazzo Carignano, la palazzina di caccia di Stupinigi, Venaria Reale, il castello del Valentino, il castello di Rivoli, il castello di Moncalieri, …
Villa della Regina è stata una vera sorpresa. Patrimonio dell’Unesco, si è rivelata una delle regge sabaude più belle.
Sicuramente per la sua posizione sopra la Gran Madre e per il suo magnifico belvedere.
Sicuramente per il magnifico giardino.
Sicuramente per il restauro effettuato e per la preziosità degli arredi e degli interni.
Sicuramente perché ad accesso gratuito!
Sicuramente perché alle 10 vi era l’unica visita guidata (anch’essa gratuita) ed eravamo la guida e la mia famiglia (guida personale gratuita)
Alcune fotografie
fontana e villa della regina - Torino
retro - villa della regina - Torino
Torino da villa della regina

Arte povera 1968 al MAMbo: inaugurazione il 23 settembre

Alighiero Boetti: Insicuro noncuranteMi piacerebbe riuscire a partecipare con tutta la famiglia all’inaugurazione della mostra Arte povera 1968 che si terrà il 23 settembre al MAMbo (Museo di Arte Moderna di BOlogna).

E’ una mostra evento a cura di Germano Celant, prima di una serie di mostre sull’Arte Povera che si svolgeranno in Italia (MAXXI di Roma, MADRE di Napoli che sembra annullata, Venaria Reale a Torino, la Triennale di Milano)


In tema di Arte Povera, nel 2009, avevo visto con la famiglia al MAMbo la splendida mostra monografica su Gilberto Zorio. Mi aspetto molto da Arte povera 1968!