Esseri viventi di serie A, B e C

Gli esseri viventi sono sempre stati divisi in 3 macro sezioni: l’Uomo (serie A), gli animali (serie B), le piante (serie C).
Questo primato dell’uomo si sta sempre più affievolendo ed alcuni animali domestici stanno diventando figli dedicando loro quasi le stesse attenzioni.
I vegani non mangiano carte animale e nessun prodotto animale (latte, miele, uova).
Ed i vegetali sono ancora essere viventi di serie C?
Tra gli animali e i vegetali è ancora così grosso il divario?
E’ meglio non bere il latte in esubero o mangiare uccidendo un essere vivente vegetale?

Disgusto nel maneggiare la carne: diventeremo vegani e mangiatori insetti (liofilizzati)

Prendo spunto da questo interessantissimo articolo Slowfood riportando alcune parti.

Da una ricerca Mintel: poco meno del 40% dei millennials (la generazione dei nati dopo il 1980) afferma di provare disgusto nel maneggiare la carne, contro una media globale di circa 1/4 degli intervistati.

Le buste, che adotteranno la catena di supermercati Sainsbury’s, permettono alle persone di strappare la confezione di carne e rovesciarla direttamente in padella senza toccarla

Inoltre vi è un crescente timore di intossicazioni alimentari, soprattutto riguardo al pollame: per prevenire la contaminazione c’è perfino chi spruzza spray antibatterico sul pollo prima di cucinarlo.

Molti giovani mangiano nei ristoranti e non cucinano. Non sono abituati e preferiscono siano altri a farlo.

Mi ricordo quando mia zia andava in pollaio, tirava il collo al pollo e poi lo spiumava. Mi ricordo quando da mia zia si uccideva il maiale, lo si appendeva, si tiravano via le setole e si recuperava tutto a partire dal sangue.
Queste scene che erano domestiche, ora sono vietate e sono tabù come la morte delle persone che avveniva normalmente in tutte le case.
A questo punto mi sembra quasi normale diventare tutti vegani o mangiatori di insetti (ma solo liofilizzati), per poi rimpiangere insaccati, pesci, ed i cibi più strani ma senza vedere la preparazione.

Veganismo, Crudismo, Fruttarismo, … riscoprire Onnivorismo

Una volta si diceva seguire una dieta oggi come minimo bisogna dire seguire uno stile di vita ma spesso si tratta di veri movimenti filosofici: Veganismo, Crudismo, Fruttarismo, …

E’ comunque vero che si parte da un dato di fatto: l’uomo è sempre stato onnivoro, ha sempre mangiato tutto quello che è riuscito a trovare: dalla caccia, alla raccolta, dall’agricoltura alla pesca.
Mi ricorderò sempre di un giornalista/ricercatore con un cacciatore amazzonico di una tribù isolata.
Il giornalista/ricercatore ogni animale riusciva a scorgere domandava “si mangia?”.
Il cacciatore non capiva. Probabilmente se fosse stato civilizzato gli avrebbe risposto “o cretino, se riesci a prenderlo …”.

Riscopriamo l’onnivorismo.

La pizza margherita surgelata con Mozzarisella per vegani e intolleranti al lattosio

pizza margherita con Mozzarisella

Bofrost lancia la pizza margherita multicereali surgelata della linea MyLife farcita con Mozzarisella, un preparato vegetale 100% italiano a base di riso integrale. È adatta alle persone intolleranti al lattosio e a chi segue una dieta vegana.

Mozzarisella è prodotto studiato e sviluppato dal progetto Verys, composto da un gruppo di professionisti veneti del settore alimentare, appassionati da sempre nello sviluppo di prodotti innovativi. Mozzarisella è senza lattosio e senza grassi animali. Inoltre è senza conservanti, coloranti e OGM, preparata con riso integrale biologico prodotto e germogliato in Italia.

Dieta Mediterranea, Dieta Vegetariana e Dieta Vegana

Il veganismo (Donald Watson 1944) è una filosofia di vita basata rifiuto di ogni forma di sfruttamento degli animali (per alimentazione, abbigliamento, spettacolo e ogni altro scopo). Su tale filosofia si innesta la dieta vegana a volte chiamata (vegetariana stretta) dove sono previsti solo alimenti vegetariani escludendo qualsiasi prodotto di origine animale comprese uova, latte e derivati.
La dieta vegetariana prevede invece l’utilizzo di uova e latte e loro derivati.
La dieta mediterranea, patrimonio UNESCO, prevede anche il consumo di carne, come una volta sporadicamente, e più frequente di pesce.

Le tre diete sono accomunate e caratterizzate dal consumo di frutta, legumi, ortaggi e olio d’oliva (io ci aggiungerei anche qualche buon bicchiere di vino)

ingredienti Gazpacho
ingredienti Gazpacho

Tofu di larve di scarafaggio

tofu

E’ da qualche anno che inizia a circolare sempre più di frequente che il cibo del futuro siano gli insetti e che rappresentino il modo più semplice per nutrire il pianeta.

Per non impressionare i futuri mangiatori di insetti si è puntato tutto sulle larve.

Ed oggi ecco la notizia US da un centro di ricerche (studenti della Cornell Univerity):
il tofu di larve di scarafaggio! (per l’esattezza di mealworm larve di mealworm beetle)

Speriamo che non capiti erroneamente in bocca e nello stomaco di VEGANI convinti!

Mashable