Aglio DOP

Ieri sera ho scoperto dall’amico Matteo Suriani l’importanza storica dell’aglio per il polesine e la sua riscoperta anche grazie al nuovo marchio DOP Aglio Bianco Polesano.
Mi sono chiesto: questa eccellenza polesana che rilievo avrà in internet?
Cerchiamo di comprenderlo con tre ricerche.
Su www.google.it ho cercato aglio dop: al primo posto il sito dell’aglio di Voghiera, al secondo posto l’aglio polesano tramite un documento della regione Veneto, al terzo l’aglio bianco di Monticelli. Esiste un sito dedicato all’aglio bianco polesano dop?
Uno straniero cosa cercherà? Sono andato in www.google.com (selezionando la lingua inglese) ed ho cercato garlic dop. In prima pagina, ho trovato (poche voci) solo l’aglio di Voghiera!
Uno straniero cercherà dop? In effetti la sigla giusta in inglese è pdo (Protected Designation of Origin) ed ho quindi cercato PDO garlic.
NIENTE!

Come dare il mio piccolo e veloce contributo? Avevo dell’aglio polesano in casa (gentilmente offerto ieri sera). Ho scattato 3 fotografie e messe nel mio account Flickr ed ho creato un set ora da tutti visibile
italian garlic PDO
Forse questa con l’aglio sgranato è la fotografia meglio riuscita.
italian garlic PDO
Ho introdotto la fotografia in Wikipedia con la descrizione Italian garlic PDO (Aglio Bianco Polesano) e quindi introdotta in
en.wikipedia.org/wiki/Garlic
fr.wikipedia.org/wiki/Ail

L’aglio polesano inizia ad essere presente nel mondo… internet!

One Reply to “Aglio DOP”

  1. Pingback: Aglio Denominazione Origine Protetta

Leave a Reply