Monselice: rocca in fiore e pavimentazione di piazza San Marco in trachite euganea

Oggi per rocca in fiore sono andato a Monselice.
Sono salito al mastio federiciano. Pomeriggio meraviglioso e limpidissimo. Dalla terrazza si vedevano Padova, Venezia, Rovigo, Ferrara, …
mastio federiciano, Monselice
merli carraresi, rocca, Monselice
Purtroppo in una meravigliosa giornata di super affluenza erano chiusi:
il museo Longobardo, il museo di Carlo Scarpa e Villa Duodo (Vincenzo Scamozzi).
Inoltre le guide presidiavano solo la Rocca ed il Castello e non accompagnavano a scoprire le altre bellezze della città. Occasione persa.
Ho scoperto che con la pietra della cava (trachite euganea) di Monselice è stata pavimentata piazza San Marco.

Per la prima volta sono stato protagonista di una cerimonia del te giapponese. Dopo venti minuti inginocchiato ho la faccia leggermente sofferente.
cerimonia del te giapponese - Monselice

Irene al primo concorso fotografico arriva seconda!

Mi sono iscritto per gioco al concorso fotografico di Rosà VENETO TERRA DA SCOPRIRE organizzato da RosàReflex (rosareflex.it).
Ho mandato 3 delle mie migliori fotografie (tra quelle che hanno avuto più seguito in Flickr) poi ho pensato di iscrivere anche Irene.
Aveva fatto una bella fotografia in gita a Padova e casualmente pochi giorni dopo l’iscrizione ha nevicato a Rovigo. Usciti con la vecchia digitale ha fatto due fotografie ai classici monumenti di Rovigo con la neve: Garibaldi e Vittorio Emanuele II.
Irene è arrivata seconda nella sezione giovani con la fotografia: GARIBALDI E LA NEVE.
Garibaldi e la neve - Rovigo
La fortuna della principiante 😉
Purtroppo non sono riuscito a portarla alla premiazione perché la stessa giornata aveva una gara regionale di scherma a Belluno.
Sabato andremo a Rosà a ritirare il premio.

P.S. Per sfruttare al meglio questa gita fuoriporta illustrerò ai fotografi di Rosà (come al Photoshow e a Villanova del Ghebbo) le mie idee per far emergere le fotografie pubblicate in internet.