Da almeno un decennio si è compreso che internet avrebbe rappresentato soprattutto un nuovo modo di vendere a discapito della modalità tradizionale.
Se il modello europeo di piazza e quello nord africano – orientale di bazar venne sostituito dal modello americano di centro commerciale si sta assistendo lentamente al trionfo del modello “bazar internet”, “centro commerciale internet” o semplicemente ecommerce.
Ma l’ecommerce richiede competenze e di essere strutturati come per il commerce tradizionale: magazzino e gestione della logistica fanno la differenza.
Inoltre senza un’ottima gestione dell’internet marketing e dell’analisi dei desiderata utente è difficile riuscire a rimanere competitivi.
Come nel mondo reale il negozietto virtuale, se non di nicchia, soccombe rispetto al negozio-azienda virtuale strutturato.
Purtroppo sono finiti i tempi della prima internet dove si poteva intraprendere un’attività di vendita online in uno scantinato e in pochi mesi vedere esplodere l’attività per diventare dal nulla delle multinazionali conosciute in tutto il mondo. Anzi c’è il pericolo che valide attività, che si erano conquistate buone nicchie di mercato vedano il loro business assottigliarsi se sono non in grado di aggiornarsi continuamente alle nuove tecnologie e tendenze di mercato.
Internet inizia ad essere un mercato non più di sperimentazione ma un mercato maturo con grosse possibilità di guadagno. E’ quindi scontato le grosse attività tradizionali stiano cercando di spartirselo, vogliano fare la “voce del leone”, non si limitino al “ruolo di spettatori”.
Questo non significa che non esistano più spazi, anzi le opportunità continuano a crescere ma generalmente richiedono aziende sempre più strutturare e con grosse possibilità di investimento iniziale.
Solo la tecnologia, software sempre più evoluti e sensibili anche alle esigenze del piccole attività in grado, non di rubare quote di mercato, ma di aiutare, contribuire ad aumentare le vendite di grosse realtà come reseller a valore aggiunto. Reseller in grado di utilizzare la propria visibilità, la propria fama internet non solo per realizzare marketing e comunicazione per terzi ma anche in grado di rivendere, di passare alle società il cliente con il relativo ordine.
Siete una micro attività? Non abbiate timore di soccombere una nuova parolina magica vi darà una nuova possibilità: dropshipping – una tendenza in crescita nel e-commerce.
Potrete diventare rivenditori internet senza la complessa gestione del magazzino e delle spedizione. Il vostro compito sarà semplicemente selezionare i migliori prodotti per i vostri clienti, venderli ed incassare passando gli ordini direttamente all’azienda di riferimento.
Un vero uovo di colombo soprattutto se la piattaforma in grado di semplificare tutta la gestione risulta anche gratuita nella sua versione base.
La vostra micro attività potrà crescere diventando una media attività di vero reseller o strutturarsi e crescere ulteriormente. Questa perché Oberlo è strutturato per permettervi la crescita grazie a versioni superiori a pagamento che vanno al di la della versione base consentendovi l’utilizzo di un software modulato sulle vostre esigenze di business.

Approfondire e sperimentare il dropshipping sarà la mia parola d’ordine questa estate!

Leave a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *