Mario Botta vs Orlando Veronese

La chiesa della Commenda di Rovigo è una chiesa strana, soprattutto all’interno.
Dell’architetto Orlando Veronese da un senso di vuoto, il mattone trionfa e slancia verso l’alto.
Se si guarda attentamente tutto è curato nei minimi dettagli ed anche i mattoni, non sono utilizzati in modo tradizionale ma ricercato, cercando di creare ornamenti.
Da non architetto, mi vengono in mente alcuni edifici di Mario Botta.

Ho scoperto casualmente l’area Appiani di Mario Botta a Treviso

Ieri colloquio conoscitivo a Treviso. Appuntamento in piazza delle Istituzioni.
Ho scoperto che piazza delle Istituzioni è la piazza interna alla nuova area Appiani completamente di Mario Botta.
Ho riconosciuto il suo stile ed ho iniziato a scattare fotografie. Un ragazzo mi ferma e mi dice ma te qui ci vivresti?.
Io pensavo fosse solo una zona uffici e a me piaceva. Lui invece mi fa scoprire le critiche, fin esagerate, qui la sera è un mortorio.
Come in tutti i progetti ci sono i pro ed i contro. La cosa strana è che comunque io lo ritengo un importante progetto di Botta sicuramente di interesse internazionale per la sua completezza invece andando in Wikipedia nella pagina dedicata a Treviso non vi erano riferimenti e in quella più specifica dedicata al precedente Villaggio Eden un piccolo accenno.
Il turismo è sempre più legato ad internet. Prima di andare a visitare una città si comprano sempre meno guide e si va sempre di più a vedere Wikipedia o Tripadvisor.
Un progetto così rilevante di Botta deve essere ovunque in Wikipedia e in ogni lingua.
Ho cercato di metterlo in evidenza anche sulla pagina a lui dedicata anche grazie ad una mia fotografia scattata in una incredibile giornata di sole invernale.

Area Appiani, Mario Botta, Treviso

Fondazione Querini Stampalia: museo, Carlo Scarpa e Mario Botta

Venezia non si finisce mai di scoprire.
Questa volta sono andato alla Fondazione Querini Stampalia.
Splendida villa veneta con relativi arredi e museo. Visitarlo da il senso della ricchezza delle famiglie veneziane: i loro palazzi erano delle vere e proprie regge pur con spazi limitati.
Incredibile l’intervento di Carlo Scarpa per quanto riguarda l’accesso con relativo ponticello, il piano terra e il giardino.
ponte, Carlo Scarpa, fondazione Querini, Venezia
vasca, mattonelle, muro, acqua, giardino, Carlo Scarpa, fondazione Querini, Venezia
garden, Carlo Scarpa, Querini, Venice
scala, Carlo Scarpa, fondazione Querini Sampalia, Venezia
Non da meno quello più recente del suo allievo Mario Botta.
scala, Mario Botta, Querini Stampalia, Venezia
galleria,  Mario Botta, Querini Stampalia, Venezia

IMPERDIBILE!

Ritirati i premi di Irene a Rosà: Wikipedia è insufficiente, ma dove trovare le informazioni?

Ieri, con Irene e Livia sono andato al fotoclub di Rosà (RosàReflex).
Hanno premiato Irene per la sua fotografia GARIBALDI E LA NEVE con una macchina fotografica digitale, il suo primo diploma e lo splendido libro fotografico di Cesare Gerolimetto Rosà da scoprire.
Mi ero preparato su Rosà su wikipedia ed ho cercato di dare il mio contributo.
Ho fotografato il Duomo con lo splendido campanile disegnato da Giuseppe Bernardi-Torretti (primo maestro del Canova) e dopo aver regalato la fotografia a Commons
l’ho inserita in
it.wikipedia.org/wiki/Rosà
en.wikipedia.org/wiki/Rosà
de.wikipedia.org/wiki/Rosà (non approvato?)
fr.wikipedia.org/wiki/Rosà
es.wikipedia.org/wiki/Rosà
pt.wikipedia.org/wiki/Rosà

Pensavo di sapere tutto quello che c’era di importante da visitare a Rosà (le prestigiose ville venete sono tutte private e non visitabili) poi ieri sfogliando Rosà da scoprire ho appreso che la Scuola dell’Infanzia Statale di Rosà è stato progettato da Mario Botta!
E su Wikipedia non c’è traccia, né nella pagina di Rosà, né nella pagina di Mario Botta!
Provvedo ad inserirlo almeno in italiano.