Turismo controtendenza, ritorno al passato

Per una volta, magari in una città che pensate di conoscere benissimo, provate questa forma di turismo controtendenza, di turismo ritorno al passato.
Buttate via le guide e camminate per le strade fotografando tutti i monumenti, tutte le lapidi, tutte le targhe, fidandovi del fatto che se nella città hanno voluto rendere omaggio sicuramente si tratta di persona o evento significativo per la città.
Se vi avanza tempo fate la stessa cosa nel cimitero.

Tornate a casa e cercate in internet le persone e gli eventi, immediatamente vi si aprirà una prospettiva diversa sul luogo visitato, una finestra importante sulla storia locale, sull’arte locale e spesso nazionale e internazionale.
Scoprirete che città che sembrerebbero non aver niente, spesso per monumenti hanno invitato importanti artisti nazionali o internazionali che hanno lasciato un segno indelebile in monumenti davanti a cui spesso si passa veloci.

Bondeno, il Po, destra Po, Garibaldi e Matteotti

Ieri pomeriggio giornata strana, non volevo stare in casa ma il cielo minacciava pioggia.
Vado a Stellata.
Non avevo voglia di arrivarci in macchina, carico la bicicletta e attraverso il Po, subito dopo il ponte giro a destra (Pontelagoscuro, Ferrara, Emilia-Romagna).
Parcheggio dopo poche centinaia di metri (la strada diventa solo per pedoni, biciclette e i pochi autorizzati), prendo la bicicletta ed inizio a pedalare lungo gli argini (destra Po).
A sinistra campagna sterminata, senza paesi e con poche cascine disabitate, a destra golene con pioppeti e coltivazioni. Si fa quasi fatica a vedere il Po.
Inizia a piovere, resisto alla tentazione di tornare indietro. Per fortuna smette. Continuo a pedalare nel silenzio più totale senza veder anima viva per chilometri.
Vedo un rapace diurno, una biscia di un metro e mezzo, alcuni fagiani.
Arrivo a Ravalle (frazione di Ferrara): Stellata a 30 di più km. Mi costringo ad andare avanti almeno fino a Bondeno.
Arrivo a Bondeno. Il terremoto ha reso tutto pericolante.
Mi fermo davanti al Municipio.
Guardandolo a sinistra scorgo il segno dell’altezza delle acque del Po della rotta del 1872 (questa è toccata a me la prossima tocca a te! Polesine 1951).

lapide, rotta del Po 1872, Municipio, Bondeno

In centro-sinistra il trionfo di Giuseppe Garibaldi (la piazza si chiama piazza Garibaldi).

Giuseppe Garibaldi, Municipio, Bondeno

Stupore, sopra Garibaldi, alla sinistra della finestra centrale dell’edificio, quella con il terrazzino per i possibili comizi, una lapide a Giacomo Matteotti.

lapide a Giacomo Matteotti, Municipio, Bondeno

Giacomo Matteotti
cadde per l’idea
sotto il pugnale della tirannide
rivive oggi nel popolo
fiamma e stimolo di lotta


il comune nel 22° anniversario
10-6-1946

P.S. Cosa spinse Bondeno a ricordare Matteotti più di Garibaldi quando in Polesine spesso non si sa dove nacque, dove hanno fatto i funerali ed è sepolto?

Il monumento a Giacomo Matteotti di Augusto Murer (Rovigo) ora in Wikipedia

Ora tra Giacomo Matteotti e Rovigo c’è un forte legame su internet.
L’ho creato io forse in mezz’ora e vi spiego come:
a Rovigo, di fronte alle due torri c’è il monumento a Giacomo Matteotti di Augusto Murer.
I rodigini probabilmente lo sanno ma internet non lo sapeva!
Con la mia macchina fotografica digitale ho scattato una fotografia al monumento. Non sono un fotografo, il risultato è probabilmente scarso ma l’ho fatto egualmente nella speranza che poi lo faccia meglio un professionista.

Ho regalato la fotografia (comprensiva dei diritti) a Commons (Commons è il progetto Wikipedia commons.wikimedia.org che gestisce le immagini).
Quindi ho introdotto l’immagine nella pagina Wikipedia di Giacomo Matteotti sia in inglese che in italiano specificando che il monumento è a Rovigo (ho fatto la stessa cosa anche nella pagina di Augusto Murer)!
http://en.wikipedia.org/wiki/Giacomo_Matteotti
http://it.wikipedia.org/wiki/Giacomo_Matteotti
Ora nell’enciclopedia internet nelle pagine di Giacomo Matteotti in inglese ed in italiano c’è la mia fotografia del monumento a Giacomo Matteotti di Augusto Murer a Rovigo.
Inoltre cercando in Google monument to Giacomo Matteotti o monumento a Giacomo Matteotti si troveranno le relative pagine Wikipedia.
Questo è internet marketing: poche semplici attività internet in grado di dare visibilità mondiale!